Notizie

Volete una vita di coppia felice? Siate fedeli, alimentate il sesso e soprattutto condividete i lavori di casa!

coppia

Si stanno sgretolando lentamente ma si stanno sgretolando. Non stiamo parlando di vecchi muri ammuffiti e inutili la cui demolizione può dare via libera all’abbellimento di un quartiere ma di quelle barriere invisibili che hanno padroneggiato per lungo (troppo) tempo nella vita di coppia delimitando in modo gravemente marcato i ruoli della donna e dell’uomo che vivono sotto lo stesso tetto e mettono su famiglia.

Alla donna è sempre spettato, volente o nolente, il 99,9 % delle mansioni casalinghe, della crescita della prole mentre all’uomo l’onere e l’onore di andarsi a procacciare cibo per alimentare la famiglia.

A colpo d’occhio la fatica per quanto possa essere più evidente sul fronte maschile -che poverino trascorre la maggior parte del tempo in ufficio, fabbrica, miniera, stazione ferroviaria, nautica, orbita lunare e base lunare alfa e quando rincasa trova più che lecito staccare la spina (e il cervello) per potersi godere tv, bagno, letture che “io ho lavorato tutto il giorno”- è niente a confronto di quello che trascorre il fronte femminile che si ritrova a fare molteplici mestieri in una giornata quasi 24 ore su 24 e sempre sottopagata.

Per fortuna una nuova ventata di uomini con corpore sano e soprattutto mens sana è uscito dalla dimensione sessista per cui il motto “tu donna a casa, io fuori a caccia” è una questione di vita (per lui) o di morte (per lei).

La vita di coppia per molti è cambiata, ha subìto una evoluzione che nemmeno Darwin ai tempi in cui cercava di far capire che la giraffa ha il collo così lungo per sopravvivenza.
Ora non è raro vedere un uomo che stende i panni, che carica la lavastoviglie, che prepara da mangiare per i figli e la moglie, che si occupa perfino del cambio degli armadi. E che lo fa per il puro piacere di farlo, per sentirsi parte attiva della famiglia che ha creato con la sua compagna.

E soprattutto per spogliarsi del ruolo di quel piccolo oggetto gravitazionale che va in orbita a suo piacimento e che quando decide di farlo se ne esce con la frase, che giuro se la risento potrei mietere qualche vittima: “ti devo aiutare?” come  fosse uno che passa di lì per caso e viene mosso a pietà  dal sospetto di collasso della donna oberata dalle mansioni casalinghe.
Per fortuna un gruppo di ricercatori dell’Università  della California di Los Angeles in un libro dal titolo “Fast Forward Family“ mette l’accento sulla questione sostenendo che se lei e lui collaborano serenamente nei lavori di casa avranno una vita di coppia più che soddisfacente.
Malgrado trovo sia l’equivalente della scoperta dell’acqua calda forse siamo davanti a un cambiamento epocale.

E voi?

Come gestite la vostra vita di coppia?

Siete donne che amano detenere il primato del “faccio sempre tutto io” o amate coinvolgere vostro marito/compagno?

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Deborah Papisca

L'avvento dell'era dei blog e dei forum forgia la sua fortuna permettendole di realizzare il sogno di una vita: vedersi pubblicare un romanzo. 'Di materno avevo solo il latte' è uscito il 10 maggio 2011 e sembra avere valicato i confini delle sue aspettative oltre ad averla finalmente conclamata scrittrice ufficiale. Continua a leggere

3 Commenti

  1. io faccio tutto da sola, salvo poi sclerare quando è troppo e allora il mio compagno passa di lì serafico e chiede “perchè non ti riposi?”… Ovvio, mi riposerei se mi desse una mano, ma non si può pretendere troppo. Lui dal canto suo fa tutto ciò che io non sono in grado di fare, compreso cambiare le lampadine, togliere il calcare dai frangiflutti, persino passare l’aspirapolvere sulle travi a vista del soffitto. Solo che lo fa ogni morte di papa. E quello in carica si è dimesso… e ora, come faccio?

  2. Ma li hanno anche pagati i ricercatori dell’Università  della California di Los Angeles per questa grande scoperta? ora ho un titolo da non acquistare “Fast Forward Family!
    personalmente se il mio maritino volesse avere potere tra cassetti frigorifero e cucina sarebbe il benvenuto, ma non è così anzi, spesso di mi inca@@o perchè innanzitutto sostiene di fare tanto e in secondo luogo quando fa qualcosa dopo devo ripassare allora tanto vale la faccio direttamente io….e mi inca@@… ulteriormente,ma su quale libro sta scritto che dobbiamo essere noi donne a gestire casa?

  3. Inutile dirti che questo post rispecchia quasi al 100% il rapporto che abbiamo io e mia moglie.Faccio esattamente come hai descritto tranne che non cambio i vestiti dagli armadi ma in compenso faccio altro, vado a fare la spesa , mi occupo della sezione rifiuti, spesso della gestione dei bimbi, cambio pannolino,riunioni scolastiche, ecc ecc.
    Devo dire che malgrado i miei sforzi la bilancia pende ancora dalla parte di mia moglie, o per lo meno questa è la mia sensazione attuale, diciamo che la mia collaborazione in casa mi aiuta a sentirmi più vicino al centro della bilancia e ti posso assicurare che il lavoro che svolgo nel cantiere navale dove lavoro non è leggero. Le navi si sviluppano in altezza oltre che in lunghezza e questo ti porta a fare tantissimi scalini, spesso con tanta roba in braccio, ed il livello di attenzione deve essere sempre molto alto.
    Malgrado ciò ci sono giorni che arrivo a casa sfondato e ahime non risco a fare quello che vorrei in casa, a mia discolpa posso dire che non lo pretendo nemmeno da mia moglie ne in quei giorni ne negli altri, cosa che invece fanno molti mariti/compagni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X