SaluteSalute e Benessere

Viaggiare con i bambini: che cosa portare in vacanza per un’estate serena

Che cosa troverai in questo articolo

Bambini in vacanza - cosa portare e che cosa fare per un viaggio in sicurezza

Viaggiare con i bimbi al mare o in montagna, soprattutto se piccoli, può creare qualche preoccupazione oltre ad essere, ovviamente, un’esperienza meravigliosa per loro e per i genitori. E così prima di partire, soprattutto se siamo mamme un po’ apprensive, ci assalgono mille dubbi: quali vaccinazioni sono consigliate e quali obbligatorie se andiamo all’estero? Come prevenire o contrastare il mal d’auto o il mal di mare? Quali sono le indicazioni per prendere il sole in sicurezza? Che cosa fare in caso di punture di insetti, colpi di calore o allergie?

Con un po’ di accortezza e qualche precauzione, le ferie estive di mamma e papà in vacanza potranno essere serene e rilassanti.

Preziosi consigli su come comportarsi in vacanza con i bambini sono contenuti in un vademecum realizzato dall’Ospedale Sacra Famiglia Fatebenefratelli di Erba (Como), certificato dall’Unicef come “Ospedale amico dei bambini”, con il contributo del primario di pediatria Gaetano Mariani.

Ed ecco a voi il vademecum per una vacanza senza preoccupazioni.

I farmaci da portare in viaggio:

  1. Antistaminico in gocce per eventuali reazioni allergiche o eritemi solari:
  2. Antipiretici-analgesici come il paracetamolo o l’ibuprofene in caso di febbre o dolore;
  3. Bustine di sali reidratanti nei casi di diarrea o vomito per contrastare la disidratazione;
  4. Pomata antistaminica o cortisonica per attenuare il prurito o il dolore provocato da punture di insetto;
  5. Un farmaco per il mal d’auto, d’aereo o mare;
  6. Un antisettico per le piccole ferite;
  7. Farmaci prescritti dal pediatra per malattie croniche consigliati per la meta del viaggio, per esempio paesi tropicali;
  8. Sono utili anche degli spray repellenti per gli insetti, una pomata a base di ammoniaca per eventuali morsi da medusa, cerotti e garze, termometro per misurare la temperatura e zanzariere da applicare alle culle dei più piccini.

In montagna

  1. Cercare di non raggiungere altitudini troppo alte in breve tempo perché questo potrebbe causare disturbi quali mal di testa, nausea, insonnia, inappetenza e senso di spossatezza;
  2. In montagna le radiazioni solari sono più potenti quindi è necessario procurarsi una crema solare ad ampio spettro di assorbimento e, un copricapo e degli occhialini da sole per proteggere gli occhi.

Al mare

  1. Come in montagna, non scordare la crema solare che protegga dai raggi UVA e UVB, un cappellino e degli occhialini;
  2. Evitare i bagni se l’acqua è troppo fredda o se il bimbo ha appena mangiato;
  3. Non lasciare mai i piccoli da soli in acqua;
  4. Non esporsi nelle ore più calde della giornata.

Infine, per contrastare il mal d’auto e mal di mare, durante il viaggio, non tenere i bimbi sdraiati ma tenerli in posizione dritta, evitare deodoranti per auto che possano causare nausea e in auto cercare di mantenere una guida tranquilla senza brusche frenate.

Buon viaggio!

Fonti:

Ospedale Sacra Famiglia Fatebenefratelli di Erba (Como)

ANSA

Sanità Informazione

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Oasi Redazione

Eccoti un piccolo posto di ristoro virtuale in cui potrai “abbeverarti” ogni qualvolta ne sentirai la necessità , dove ti sarà possibile chiarire i mille dubbi, condividere con noi il tuo quotidiano, scambiarci consigli preziosi e, ultimo ma non ultimo, risolvere con un sorriso sulle labbra le difficoltà piccole, medio, grandi, e talvolta di proporzioni gigantesche che l’essere genitore comporta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X