Notizie

Uno scherzo finito male: infermiera suicida per colpa di due DJ australiani?

Mel Greig e Michael Christian sono due giovani DJ di un’emittente radiofonica australiana. Conosciuti solo localmente, sono diventati tristemente noti in questi ultimi giorni per uno scherzo telefonico che è costato la vita ad una donna.
Jacintha Saldanha era infermiera presso l’ospedale in cui la Duchessa Kate Middleton (moglie del Principe William), è stata ricoverata per iperemesi.
I due DJ si sono spacciati niente poco di meno che per il re e la regina che chiamavano in clinica per assicurarsi dello stato di salute della nuora.
L’infermiera che in quel momento era di turno al centralino, non ha avuto nessun tentennamento e ha riferito ogni singolo dettaglio a proposito delle cartelle mediche della paziente.
I due DJ non si aspettavano minimamente che il loro scherzo riuscisse cosi` bene: e infatti ecco il commento a caldo a poche ore dalla telefonata dove sottolineano che sono sorpresi di non essere stati scoperti per il loro pessimo accento britannico.
Mai si sarebbero aspettati le conseguenze che quella telefonata (e il clamore mediatico una volta scoperto lo scherzo) ha poi scatenato: l’infermiera Jacintha Saldanha si è tolta la vita evidentemente non pronta a sopportare le conseguenze della sua superficialità  nel cedere cosi` facilmente le cartelle mediche di un membro della famiglia reale.
Lascia due bambini e una famiglia distrutta.
Mel e Michael sono rimasti in silenzio per qualche giorno prima di avere il coraggio di presentarsi in televisione e raccontare alle telecamere il loro dolore, sgomento e shock.
Qui le lacrime e il dispiacere dei due giovani DJ.
Cosa ne pensate? I due DJ sono da condannare e ritenersi responsabili per il suicidio dell’infermiera o veramente non si potevano immaginare un epilogo tanto tragico? Di chi sarà  mai la colpa?

Articoli correlati

Vedi altro

Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

6 Commenti

  1. Considerato l’ importanza e l’ affetto che i cittadini britannici hanno nei confronti della casa reale e nei suoi membri, penso che questi due dj australiani debbano proprio essere condannati.
    E se chiamassero a casa loro dicendo che un loro parente ha avuto un incidente ed è deceduto? se da questa telefonata avessero un mancamento con conseguenze anche tragiche? sempre di scherzo telefonico si tratterebbe.
    Hanno di fatto e irresponsabilmente causato un problema a questa infermiera che non ha retto al bombardamento mediatico ed al senso di colpa, togliendosi la vita.
    Detesto la superficialità  di certe persone sopratutto nel campo dell’ informazione, la continua e ossessiva ricerca di informazioni da dare in pasto a gente malata che vive nutrendosi di cronaca. Sono molto di voga anche sul nostro panorama televisivo molte trasmissioni che fanno questo tipo di sciacallaggio mediatico senza rispetto per le famiglie, per le vittime ancora vive e tantomeno per quelle che sono già  trapassate.
    Al dilà  del tragico epilogo di questa vicenda che non era certamente immaginabile, era comunque auspicabile che questa infermiera venisse ripresa, magari sanzionata se non anche licenziata, oggi come oggi perdere il lavoro è per molti un motivo sufficiente per togliersi la vita!!

  2. La faccenda è delicata. Pur essendo d’accordo con la condanna di AndreaG per gli atti di “sciacallaggio mediatico” e la totale mancanza di tatto e rispetto per le altrui disgrazie, mi rendo anche conto che tutti noi abbiamo provato almeno una volta nella vita a fare uno scherzo telefonico, penso, e di certo il tragico epilogo era tutt’altro che prevedibile.
    La fragilità  emotiva e psichica della povera infermiera unite alla pressione che probabilmente avrà  subito hanno fatto il resto.
    Ma no, francamente non posso dare la COLPA ai due dj, tutt’al più la RESPONSABILITA’, che è cosa assai diversa e riguarda più da vicino la loro coscienza.

  3. Sono d’accordo con Elymomo, la responsabilità di ogni atto che compiamo alle volte conduce a conseguenze che non aspettiamo.
    Credo che sia solo questo il punto. I due DJ probabilmente con questa cosa, si sono giocati la carriera… anche questa è una conseguenza delle tue azioni. Fare scherzi alle persone è una cosa molto pericolosa e non avere chiare le conseguenze di uno scherzo è storia già letta e riletta.

  4. Credo che lo scrupolo di coscienza con cui dovranno convivere i due DJ sia molto pesante, più di qualsisi punizione, ma non darei loro ogni colpa.Credo che la pressione subita dalla infermiera sarà  stata talmente pesante da indurla ad un gesto estremo e pertanto anche l’ospedale ha le sue responsabilità . C’è da dire che la principessa aveva solo le nausee ed è incinta non è malata. Sicuramente i due DJ hanno fatto lo scherzo credendo di essere scoperti immediatamente mentre è nato questo disastroso equivoco. Dò loro la colpa di aver messo in onda l’intera telefonata senza pensare alle conseguenze per la povera malcapitata che ha subito lo scherzo, anche se non fosse arrivata ad un gesto così estermo, sicuramente non avrebbe avuto un bel periodo sul posto di lavoro e magari il posto di lavoro lo avrebbe anche perso. Fare scherzi è una cosa pericolosa e lo è ancora di più se non si sa chi si colpisce, in questo caso una povera impiegata.
    PEPPA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker