Notizie

Tuo figlio è agitato e poco concentrato a scuola? Iscrivilo a Yoga…

Little girl practicing yoga isolated on white backgroundUna mia amica è stata chiamata dalle insegnanti dell’asilo qualche settimana fa.

La motivazione? La figlia è molto agitata in classe e non riesce a concentrarsi sui lavori che le vengono assegnati, nè tanto meno a collaborare con i compagni quando si tratta di fare un lavoro di squadra (il cosiddetto team work, che gli americani amano così tanto).

Qui negli USA l’ombra della Sindrome da Deficit di Attenzione e Iperattività  (A.D.H.D) sembra sempre incombere su ogni bambino, il cui comportamento in classe si discosti da quello della collettività . Una diagnosi di questo tipo implica incontri con psicologi, assistenza particolare a scuola e a casa, percorsi formativi differenti, insomma un sentiero che figli e genitori vorrebbero evitare di percorrere.

Nel caso della mia amica, fortunatamente, nessuno ha nominato la tanto odiata sindrome.

Ma allora che fare?

Le insegnanti le hanno proposto un corso di Yoga per bambini.

Di solito si associa questa disciplina agli adulti bisognosi di riappropriarsi del proprio equilibrio psico-fisico, messo a dura prova dallo stressante tran tran quotidiano.

Anche i nostri figli però sono vittime degli effetti negativi derivati dai ritmi incalzanti delle nostre giornate e in più hanno difese emotive e fisiche molto meno efficienti delle nostre.

Lo Yoga, con esercizi adeguati, da la possibilità  di sviluppare il controllo sul proprio corpo, la capacità  di concentrarsi e di rilassarsi.

La mia amica ha subito iscritto la figlia ad un corso apposito: per ora ha frequentato solo un paio di lezioni, troppo presto per sapere se da risultati, ma di certo la bambina pare apprezzare molto la nuova attività  e questo è già  di per se’ un buon segno.

Perciò basta davvero poco per venire incontro ai problemi dei nostri figli che spesso sono molto meno gravi di quanto pensiamo…

Per approfondire vi consiglio questo articolo, in cui si tratta proprio dell’argomento Yoga e bambini.

 

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

2 Commenti

  1. Lo yoga è davvero un toccasana per adulti, bambini, insomma esseri umani che cercano un nuovo contatto con se e la realtà  uscendo dalla frenesia e dalla continua valutazione o s-valutazioni del sistema scolastico o del lavoro
    Ancora meno: basterebbe rallentare i ritmi e le pretese? rileggere la Montessori e la scuola per i bambini che aveva proposto??
    una passeggiata in un parco, una corsa senza luci artificiali e suoni, stimoli continui…
    Il problema non sono i bambini ma quello che provoca in loro un deficit di attenzione, altrimenti non si rimuove la causa, ma si allevia il sintomo e basta

    1. Sono d’accordo, molto dello stress è dato dai ritmi sfrenati e ahimè non penso che qui negli USA (almeno nella zona dove vivo io, riusciranno facilmente a capire che il continuo sovraccaricare i bambini di attività e di stimoli, non serve ad altro che ad accrescere lo stress.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X