Casa Oasi

Speciale Halloween: dita di strega e ossa… buone da mangiare!

La festa di Ognissanti è il momento dell’anno in cui si onorano e ricordano i defunti e potrebbe diventare un momento molto triste, specialmente per i bambini. Per esorcizzare la paura della morte e per divertire i bambini ecco arrivare Halloween con i suoi scherzi, le maschere horror, gli scheletrini, i pipistrelli e le streghe ed i dolcetti.

Voi li preparate?

Io sì, mi diverto tantissimo a trovare sempre nuove idee per creare qualcosa di semplice ma divertente e questa volta ho trovate una ricetta davvero facile e di grande effetto: i biscotti a forma di dito di strega!

Ingredienti:

Pasta frolla (decidete voi la quantità )

Mandorle

Marmellata di albicocca

Marmellata di ciliegie o di fragole

Preparazione:

Con la pastafrolla fate dei piccoli cilindri grandi come un dito. Con il coltello intagliate i segni delle falangi e con la marmellata di albicocche attaccate una mandorla come se fosse un’unghia.

Disponete le dita così formate su una placca da forno e passate in forno a 180° C per 10 minuti o finché non saranno dorati.

Servite su un piatto o, per un maggiore effetto horror, in una ciotola sul cui fondo avrete messo qualche cucchiaiata di marmellata rossa a simulare il sangue.

 

Biscotti a forma di osso

Ingredienti:

Pasta frolla

1 uovo

Preparazione:

Lavorate la pasta frolla fino a formare delle strisce piatte e lunghe dello spessore di mezzo centimetro circa.

Tagliatele a pezzetti lunghi circa 4 centimetri.

Otterrete così dei piccoli rettangoli.

Lavorate poi  i biscotti in modo da smussare gli angoli dei rettangoli ed avere la forma di un ossetto.

Spennellateli con un uovo e passateli in forno a 180°C per 10 minuti o finché non saranno diventati dorati.

 

Infine buon spaventoso appetito.

E, soprattutto, felice Halloween!!

 

La vostra Francesca “streghetta” Tantalo

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Deborah Papisca

L'avvento dell'era dei blog e dei forum forgia la sua fortuna permettendole di realizzare il sogno di una vita: vedersi pubblicare un romanzo. 'Di materno avevo solo il latte' è uscito il 10 maggio 2011 e sembra avere valicato i confini delle sue aspettative oltre ad averla finalmente conclamata scrittrice ufficiale. Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X