Casa Oasi

Settembre: è tempo d’uva e di viso tonico!

di Francesca Tantalo

Questo bellissimo mese segna la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno.

Il tempo cambia e la temperatura torna mite. E’ uno dei mesi che preferisco.

Sole, vento, pioggerella sottile, cielo azzurro denso di nuvole bianche come panna montata, alberi dalla chioma frusciante, il bosco si riempie di funghi e i prati tornano a sorridere di verde dopo l’arsura estiva.

Le giornate sono più corte, l’aria più fresca e si teme che il freddo arrivi troppo in fretta.

In questo periodo la frutta di stagione per eccellenza è l’uva: dolce, succosa, bianca o nera, noi ce ne mangiamo sempre delle enormi quantità .

Anche al mio bambino piace molto, al punto che non teme nemmeno i semini, inghiotte tutto e via.

Da un punto di vista strettamente botanico, l’uva è il frutto della vite, pianta che ormai si trova quasi solo coltivata e raramente spontanea. Sia le foglie che i frutti della vite hanno numerosi usi in campo farmacologico e fitoterapico perché contengono una buona quantità  di sostanze utili: tannini, flavonoidi, sali minerali.

L’uva contiene vitamine A B e C, elementi preziosi per la salute della pelle, degli occhi e delle mucose.

A proposito di pelle, come sta la vostra in questo periodo dell’anno?

Sia che si possieda un tipo di pelle grassa che una pelle secca, alla fine dell’estate facciamo tutte i conti con l’aridità  dovute all’azione del vento, del sole, della salsedine e dell’aria condizionata.

Perciò serve un tonico nutriente che riequilibri sia la pelle secca che quella grassa, che distenda e deterga delicatamente ridonando una pelle levigata e luminosa.

 L’uva è perfetta per fare in casa un tonico in maniera velocissima e a bassissimo costo.

Ecco una ricetta veloce per un tonico all’uva

Ingredienti:

acini d’uva (io uso quella bianca ma va bene anche quella nera)

batuffoli di cotone

frullatore

Preparazione:

Frullare gli acini d’uva fino ad ottenerne il succo.

Immergere i batuffoli di cotone nel succo e passateli delicatamente sul viso.

Detergetelo con movimenti circolari e delicati.

Fate attenzione alla zona occhi e labbra.

Continuate sul collo oltre la linea del mento e, se volete, anche sul decolleté.

Lasciare agire per venti minuti.

Sciacquare con acqua tiepida.

Asciugare tamponando.

Azione: nutriente, detergente, antirughe.

Fate attenzione: è sempre buona norma asciugarsi il viso tamponando e non strofinando, per evitare rossori e irritazioni della pelle

Per un effetto più duraturo eseguite questa operazione la sera prima di andare a dormire poi al mattino sciacquate semplicemente il viso con acqua fresca: vi sentirete la pelle deliziosamente leggera e levigata!!

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Deborah Papisca

L'avvento dell'era dei blog e dei forum forgia la sua fortuna permettendole di realizzare il sogno di una vita: vedersi pubblicare un romanzo. 'Di materno avevo solo il latte' è uscito il 10 maggio 2011 e sembra avere valicato i confini delle sue aspettative oltre ad averla finalmente conclamata scrittrice ufficiale. Continua a leggere

2 Commenti

    1. è stupefacente! basta davvero poco per ottenere lo stesso trattamento di una crema che:
      a) per essere messa in commercio e garantire la sua efficacia il più delle volte viene testata sugli animali
      b) costa un patrimonio

      grazie Francesca!!

      Deb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X