Salute e Benessere

Settembre e il cambio di stagione: astrologia e natura al vostro servizio

cambio stagione

Cari lettori, care lettrici,

siamo arrivati in un altro dei punti cardinali dell’anno stagionale, l’Equinozio d’Autunno e con esso il famoso “cambio di stagione”, che quest’anno cadrà alle ore 4,29 del 23 settembre. E’ il momento che ci conduce verso il sonno della Natura. Il Sole all’Equinozio “muore”, le ore di luce dureranno sempre meno da questa parte del mondo e tutto rallenta e si rilassa. Così dovremmo fare noi, se non altro nelle piccole abitudini quotidiane. Tuttavia, essendo noi umani dell’emisfero occidentale ormai degli animali di città, queste avvisaglie di non avrà dei grandi riscontri. Ma il nostro corpo conserva delle memorie ataviche, che fanno parte della sua intelligenza profonda, che ci possono guidare e richiamare ad ascoltare dei segnali che esso ci invia, per ricordarci dei nostri veri bisogni.

Questa separazione tra cicli naturali/bisogni del corpo fisico e vita “moderna” può essere fonte di disarmonie che alla lunga conducono ad un abbassamento dell’energia vitale, soprattutto in questi momenti di cambiamento climatico, in cui al corpo viene richiesta una capacità di adattamento che spesso non riesce a fornire, perché non gli viene attribuita la giusta attenzione.

Come mettere dunque il nostro corpo in grado di dare il meglio, per farci stare bene ed in linea con gli stimoli della Natura?

Partiamo innanzitutto dall’Elemento della Natura a cui appartiene il nostro Segno Zodiacale, perché esso determina una bella differenza di risposta del corpo.

In Astrologia i Segni vengono divisi in 4 Elementi, che sono Fuoco, Terra, Aria e Acqua – componenti fondamentali della Natura stessa. Esaminiamo la situazione attuale per ogni segno in base al suo elemento e ai transiti planetari, per trovare la miglior modalità da adottare per un passaggio armonioso verso il nuovo clima.

I Segni di Fuoco sono Ariete, Leone e Sagittario. Il Fuoco ha come caratteristiche il calore (ovviamente), il movimento, la velocità, la tempestività, l’agire e il decidere, l’intraprendenza e la progettazione.

Ariete

L’Ariete sta ospitando un pianeta molto importante dal 2011, foriero di grandi novità, Urano, che avendo un’orbita anomala, ha un effetto altrettanto particolare nella vita di questo segno. Porta scompiglio nello status quo e rimette su strade abbandonate per paura di osare. E’ necessario quindi lavorare sul lasciar andare la paura e la prudenza che costringe, emozioni che portano ai ristagni di liquidi nella parte bassa del corpo. Si consiglia di bere molta acqua, cominciando con un bicchiere di acqua tiepida a digiuno appena svegli, per eliminare le tossine lasciate dalle emozioni negative. Nella parte bassa del corpo, soprattutto nelle gambe, nella zona dei glutei e delle cosce, rimangono somatizzate tutte le nostre paure che non ci permettono di andare avanti. Essendo le gambe il mezzo più diretto che abbiamo per spostarci, esse vengono inconsciamente appesantite, come a voler dire, così non mi sposterò da dove sono.

Durante la giornata e prima di andare a letto si può fare uso di tisane rilassanti e drenanti (finocchio, camomilla, melissa) per smorzare l’energia del rosso, molto viva in questo Segno di Fuoco, assicurarsi un buon riposo e un buon ricircolo dei liquidi.

Leone

Il Leone è stato visitato lo scorso luglio da Giove, pianeta di massimo splendore, che rappresenta l’espansione e lo sviluppo, ed è una rivincita per questo segno che negli ultimi anni ha sofferto per i tanti cambiamenti subiti. La sofferenza del Leone è causata dalla sua rigidità a voler rimanere fermo sulle proprie posizioni. Per il Leone è importante rispondere alle responsabilità, anche se ne va della salute. Questa rigidità porta con sé dolori diffusi alla schiena, poiché nel rimanere fermi si assume una posizione psico-emotiva che a lungo andare infiamma la parte fisica che simboleggia la responsabilità, la schiena e le spalle, appunto, causando molti dolori, soprattutto adesso che si va verso la stagione più umida. Il rimedio migliore è il calore, per cui si consiglia la frequentazione di saune o stabilimenti termali, in cui il corpo viene accolto e coccolato. In mancanza di ciò, la sera prima di andare a letto avvolgetevi in una coperta calda e sentitevi morbidi e rilassati. A questo scopo assumete anche del magnesio, che aiuta ad ammorbidire l’apparato muscolare, un contagocce al mattino e uno alla sera. Vi sentirete meno ansiosi e più aperti. Se soffrite di infiammazioni, vestitevi di blu, azzurro cielo, turchese, per smorzare il Fuoco in eccesso.

Sagittario

Il Sagittario usufruisce della spinta energetica di Marte, pianeta della grinta e della determinazione, che lo spinge a cercare nuove frontiere. Stiamo andando verso una stagione che è consona a questo segno, che è prettamente autunnale, quindi tra i tre Segni di Fuoco, è quello che meno risente dei cambiamenti. Anzi, il Sagittario ama il cambiamento, senza il quale si annoia a morte. E la noia è un’emozione “negativa” legata al fegato, il cui lato positivo è la gioia. Prefissatevi nuovi obiettivi e tanti progetti ma imparate a tenere a freno la frustrazione, causata dall’interazione con corpi celesti che rallentano un naturale sviluppo che vi aspettate nella professione. Siate pazienti, respirate a fondo e guardate sempre avanti. Il momento lo richiede. Con il vostro proverbiale ottimismo guardate il bicchiere mezzo pieno. Durante i pasti cercate di consumare alimenti di gusto prevalentemente amaro, come la rucola, la cicoria. Questo sapore stimola il fegato e lo rende vitale, liberando la mente da pensieri cupi e drammatici. Dedicatevi ad un’attività sportiva, se possibile all’aria aperta, che vi permetta di sudare e di smaltire l’energia in eccesso. Soprattutto createvi occasioni in cui ridere, la vostra grande risorsa per ripristinare un ottimo equilibrio psico-fisico!

L’Elemento successivo è la Terra, a cui appartengono i segni del Toro, Vergine e Capricorno. Le caratteristiche dell’elemento Terra sono riflessione, ponderatezza, lentezza, ritmo pacato, ordine, logica, sequenzialità, costruzione (i Segni di Terra costruiscono ciò che i Segni di Fuoco che li precedono hanno progettato).

Toro

Il Toro risente ancora del transito biennale del pianeta dell’Anima, Saturno, nel segno opposto dello Scorpione, da ottobre 2012 a dicembre 2014. Saturno mette a confronto con i propri limiti e insegna a fare i conti con chi siamo veramente, così che non possiamo più nasconderci dietro le illusioni. Porta quindi situazioni di risveglio, a volte brusco (se il caso lo richiede), ma traghetta verso un profondo stato di auto-consapevolezza. Questo processo può aver innescato una serie di eventi in cui il Toro si è trovato a confronto con l’emozione dell’amarezza e/o dell’invidia, che sono il lato negativo dell’organo cistifellea, che in positivo simboleggia l’energia fisica e la concretezza. Un punto dolente di questa dinamica emozionale nel nostro corpo sono i muscoli alla base del collo. Per lenire il dolore, rilassare la mente e risollevare il cuore, che aiuta così la cistifellea, è necessario creare dello spazio per se stessi. Dedicatevi del tempoin cui svolgete delle attività che amate in modo particolare, in cui siete voi a prendere le decisioni e per cui non dovete rendere conto a nessuno. Assumete dei decotti di erbe depurative (tarassaco, cardo mariano; in erboristeria esistono degli ottimi preparati) e respirate in mezzo al verde per ossigenare i tessuti.

Vergine

La Vergine racchiude in sé a livello simbolico il concetto di “raccolto”. E’ quindi un segno molto concentrato sulla misura e sul “come”, perché in base al dosaggio dei gesti, delle parole e delle intenzioni, il risultato finale cambia, come illustrato con il detto “raccogli ciò che semini”. La sfera del mentale, del controllo razionale, della presenza a se stessi è molto forte, per evitare eccessi, rumori molesti, parole sgradite. Uno dei sintomi che più si manifestano nel momento di cambiamento di un qualsiasi paradigma conclamato, come appunto il cambio di stagione, è l’irrigidimento mandibolare, di cui la Vergine è assolutamente inconsapevole. Invito dunque chi appartiene a questo segno a portare la sua attenzione su questa sfera spesso dimenticata del corpo, che sarà indolenzita a causa di una situazione di trattenimento della rabbia, un’emozione rifiutata perché giudicata sconveniente e incivile. Invece il corpo la vuole vivere, questa parte irrazionale e viva, vitale e urgente. Se non volete mostrarla fuori, picchiate con una racchetta il cuscino del divano, ma scaricatela. Fatelo ogni volta che vi sentite sovraccarichi, non vi servono altri rimedi, se non quello di usare il corpo, divenendo consapevoli della sua importanza e della sua esistenza.

Capricorno

Il Capricorno è il terzo ed ultimo Segno di Terra, la cui parola d’ordine è concentrazione. Concentrarsi su un obiettivo, (quanto più difficile e arduo, tanto meglio), è ciò che fa sentire vivo un Capricorno. E’ un segno legato alla longevità, al tempo che scorre, alla saggezza e alla pacatezza. In tutti i segni di Terra la sfera mentale gioca un ruolo importante, ma qui raggiunge un momento sublime. Ovviamente ciò può non lasciare spazio all’improvvisazione, alla spontaneità, che viene perciò bloccata, per seguire sentieri già noti. Ed ecco che subentrano anche in questo caso rigidità, dolori posturali, infiammazioni di punti specifici della schiena, soprattutto a livello lombare, dove somatizziamo la mancata espressione della nostra immediatezza corporea, che è l’intelligenza viscerale. Non per niente, il cervello e l’intestino hanno la stessa forma di circonvoluzioni, come una noce, frutto ideale per stimolare l’attività cerebrale. Ciò che serve invece ad un Capricorno è una qualsiasi attività fisica a contatto con l’acqua, elemento complementare alla Terra, che lo aiuti a conoscere la dimensione della leggerezza e del movimento fluido. Il peso del corpo è assente e la realtà è molto diluita nei pensieri e nei gesti. Lasciarsi trasportare a peso morto dalla corrente insegna la fiducia nella Vita in senso lato, in assenza di controllo mentale individuale.
Passiamo adesso all’elemento Aria, a cui appartengono i segni dei Gemelli, Bilancia e Aquario. L’elemento Aria è caratterizzato da una forte attività mentale fatta di analisi, ideazione, intuitività, novità, intelligenza e brillantezza.

Gemelli

I Gemelli sono il primo segno doppio che incontriamo nella successione zodiacale e questo è un tratto fondamentale. Qui l’attività mentale è molto veloce, e il doppio si esprime in un riuscire a portare all’attenzione più cose contemporaneamente, parlare con più persone, parlare molte lingue diverse, ecc., fino ovviamente a sentirsi stanchi ed esauriti. Nei momenti di cambiamento di stagione, soprattutto andando verso un clima umido, sarà bene per i Gemelli assumere del fosforo, che ritempra il pensiero, o anche usare la quintessenza di basilico, che aiuta la focalizzazione. Poiché i Gemelli sono concentrati soprattutto sulla comunicazione, il loro organo di somatizzazione sono i polmoni, spesso sofferenti con il freddo. Ciò che aiuta questo punto delicato del corpo è il sapore piccante, da usare ovviamente a tavola, prediligendo il consumo di peperoncino, che purifica le vie aeree superiori, dove si trova il punto Gemelli nel corpo. Tutti i segni d’Aria mancano di stabilità, perché questo elemento non ha forma propria. Sarà dunque bene usare delle profumazioni a base legnosa, come il Sandalo o il Legno di Rosa, per imparare a stare con i piedi piantati a terra, così che le idee possano avere un riscontro concreto.

Bilancia

La Bilancia è il segno che inizia con l’avvento dell’Equinozio. Entriamo così a casa sua, in questo segno così delicato, a causa della sensazione di dover mantenere un equilibrio tra gli opposti. Con l’Equinozio, la durata del giorno si pareggia a quella della notte, quindi il concetto di opposti (“bilanciare” gli opposti si dice, giusto?) è molto sentito. Di conseguenza, cercare di mantenere l’equilibrio tra mente e cuore, tra sentimento e ragione, tra se stessi ed il mondo esterno. Quando si è concentrati sugli opposti, viviamo il paradosso in cui l’opposto non esiste. Saremo in una polarità e quella sarà perfetta per noi, poi andremo successivamente nell’altra e anche quella andrà bene. Da qui deriva il proverbiale indecisionismo della Bilancia. L’attività mentale qui è irrequieta, perché la parola chiave è scelta, ma scelta non c’è, perché va bene tutto. E’ un paradosso che alla fine sfinisce i nostri amici, i quali potranno trovare sollievo in un Fiore di Bach creato apposta per loro, che si chiama Scleranthus, utile per superare il saltellio da una situazione ad un’altra. L’assunzione di questo rimedio floreale, proprio nel momento in cui si svolge il segno è molto indicata per
rafforzare il senso di centratura interiore, che a volte è un po’ vagante in questi nativi.

Acquario

L’Aquario è un segno impegnato nel ritrovare un luogo su questa Terra in cui sentirsi a proprio agio. E’ il segno del futuro, dell’aria del domani, delle rivoluzioni tecnologiche e di ciò che verrà. Di conseguenza, è poco ancorato nel presente e nella vita quotidiana fatta di obblighi, doveri, scadenze e bollette da pagare. L’Aquario possiede uno sguardo che vaga lontano, nell’oltre, nella mancanza e a volte non rimane nella presenza di ciò che lo circonda. Ciò che serve qui è un po’ della Terra legata all’asse pancreas/milza, la zona di somatizzazione del segno, che serve per sviluppare il lato intuitivo, femminile, che appartiene sia alle donne che agli uomini. La Terra del pancreas/milza è un sentimento di legame con la figura materna, con la dolcezza di cui lei è portatrice. Si potrebbe tendere ad un consumo smodato di sostanze dolci, che compensino i costanti richiami del pancreas, che vuole ricreare a livello fisico la dolcezza mancante a livello emozionale. E’ necessario privilegiare una dieta a base di cereali, verdure e frutta, che forniscano zucchero “buono”, soprattutto nei momenti di ingresso nella stagione fredda, in cui il corpo sta cercando di ricostruire il calore interno, per ritrovare la tenerezza, dolcezza e cura che è necessario imparare a fornire a se stessi.

L’ultimo elemento della serie è l’Acqua, a cui appartengono Cancro, Scorpione e Pesci. Quest’elemento ha le seguenti parole chiave: emotività, sentimenti, amore, condivisione, sacrificio, generosità, empatia.

Cancro

Il Cancro appartiene al gruppo dei primi 4 segni zodiacali, (Ariete, Toro, Gemelli, Cancro), che sono legati alla sfera dell’infanzia. Di questo tempo umano, il Cancro rappresenta il nutrimento ed è quindi associato allo stomaco quale ambiente caldo e custodito in cui qualcuno ha provveduto alla nostra sopravvivenza. Questo segno conserva un sentimento d’amore per il passato e di nostalgia per ciò che più non è, per cui qualsiasi cambiamento necessita di tempo per essere accettato ed assorbito. I passaggi tra le stagioni sono quindi punti critici, da affrontare con il giusto umore. Innanzitutto è necessario ricreare sempre il calore dell’infanzia, attraverso il consumo di tisane al pomeriggio e alla sera, zuppe e vellutate ai pasti. La zona dello stomaco deve essere sempre protetta e tenuta al caldo e il modo migliore è respirarci dentro. Portate l’attenzione al vostro respiro e sentite dove va il flusso, se si ferma nel diaframma o se scorre nella pancia. Imparando a respirare a fondo, portiamo ossigeno e calore nello stomaco, facilitiamo la digestione, anche nel caso in cui un alimento ci risulti pesante, perché si attiva il movimento peristaltico, viscerale. Si consiglia anche l’assunzione di erbe digestive quali il finocchio selvatico, l’aneto e la liquirizia.

Scorpione

Lo Scorpione vive da un paio di anni un periodo molto particolare, di auto-scoperta, di allontanamento dal vecchio e di ingresso nel nuovo. Molti Scorpione si guardano attorno stupiti per la posizione acquisita, per la sicurezza guadagnata, per la temerarietà dimostrata nell’affrontare prove esistenziali difficili ma fondamentali e molto risolutive. Ora che si sta avvicinando sia l’arrivo del loro segno (da fine ottobre e fine novembre), sia anche l’uscita dal segno di Saturno, il pianeta dei test esistenziali, (fine dicembre) essi hanno la sensazione di riuscire a superare qualsiasi prova. In ogni caso è un segno con un equilibrio di salute molto delicato, a causa della passionalità marcata e del carattere sanguigno che dimostrano. Un punto debole è relativo al ristagno dei liquidi nella parte bassa del corpo e la fragilità capillare. Si consiglia il consumo di preparati a base di mirtillo e ribes nero e spugnature fredde nelle gambe, come anche un’attività fisica in acqua. Per lo Scorpione è molto importante la dimensione corporea, vivere ed amare il proprio fisico, cercando di instaurare un rapporto armonioso con la loro forma esteriore. Per esempio, l’uso di creme idratanti da usare dopo un bagno rilassante è molto indicato per assaporare il piacere del tocco.

Pesci

I Pesci sono l’ultimo segno d’Acqua ed aprono uno spazio molto particolare. Sono intanto il segno che chiude l’inverno e si apre alla primavera con l’Equinozio di Marzo, quando inizia l’Ariete. I Pesci escono dall’immobilismo invernale per aprirsi al nuovo, al germogliare della Vita che risorge. Possiedono così una grande spinta di speranza, di possibilità, di opportunità, quasi da sfiorare l’incoscienza. Anche i segni d’Acqua, come quelli di Aria, non sono particolarmente presenti alla realtà, visto che a loro volta non possiedono una forma, adattandosi al contenitore che via via incontrano. Sarà molto importante perciò sviluppare un forte senso di auto-protezione e di selettività. Questo è particolarmente vero a livello fisico, perché i Pesci hanno un sistema immunitario molto sensibile, iper-reattivo, che tende a far aumentare la temperatura corporea davanti a qualunque circostanza percepita come avversa, per proteggere il fisico. Il rimedio più indicato è la Rosa Canina, da assumere sotto forma di integratore alimentare, che aiuta il sistema immunitario, insieme anche all’Echinacea, un fiore delicato a forma di margherita che ricorda molto i prati primaverili. Il loro sapore è molto buono e dolce, un piacere per questo delicato segno.

Spero che abbiate apprezzato i miei consigli. Al momento è tutto. Sarò presto online con l’oroscopo di ottobre.

Stefania-Marinelli

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Oasi Redazione

Eccoti un piccolo posto di ristoro virtuale in cui potrai “abbeverarti” ogni qualvolta ne sentirai la necessità , dove ti sarà possibile chiarire i mille dubbi, condividere con noi il tuo quotidiano, scambiarci consigli preziosi e, ultimo ma non ultimo, risolvere con un sorriso sulle labbra le difficoltà piccole, medio, grandi, e talvolta di proporzioni gigantesche che l’essere genitore comporta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X