Educare

Piccole donne crescono. Forse a volte troppo in fretta…

lolita

Prendete un classico pomeriggio infrasettimanale dove due o tre amiche “figliate” si incontrano per una tazza di tè, due pasticcini, brainstorming e riflessioni mammesche.

Io e gnoma arriviamo a casa di B. nel bel mezzo della simulazione di un matrimonio. La sposina -stereotipo formato mignon di una futura fashionista stra stilosa che se tu, vestita fuori misura colori e accostamento accessori, la incontri in giro ti toglie il saluto- è lì impettita in testa a uno stuolo in ordine sparso di damigelle fittizie con look da “vabbè, oggi avevo ginnastica perciò faccio finta che la felpa delle Winx sia  un abito con gonna a sboccio sui toni tenui del lilla”.

Ogni cosa sembra a posto. Il rito nuziale (cantato da noi povere genitrici) è partito e d’un tratto mi salta all’occhio un particolare.

«A., scusa”ma lo sposo?!»

«deve arrivare. E’ in aereo!»

«capisco, e da dove è partito?»

«da Los Angeles. Lui è famoso!»

«occavoli. E chi è?!»

 In coro damigelle, sposina  e (poco ci manca) oggettistica varia della casa.

«Justin Bieber!!!»

5 minuti di fischio all’orecchio dopo (che hanno queste bambine al posto delle corde vocali, i reattori di un caccia?) riesco a fare un piccolo calcolo anagrafico.

«ma A., Justin Bieber ha 19 anni e tu solo 6. E’ un po’ grande per te, no?»

Poi imparerò anche a non fare più domande del genere.

«ma a me mi piacciono maturi!!»

Ecco.

Le piacciono maturi.

Cioè, quella specie di Ila da stagno, che con un soffio la fai rotolare via come un cespuglio trasportato dal vento del deserto, più vicina alla goccia di latte materno che al mondo degli adulti, dichiara con sicurezza che le piacciono maturi.

Non so se considerare questa affermazione come elemento su cui dare il via a un ciclo di conferenze dal titolo: “Ma ci dobbiamo preoccupare? Che se ragiona così adesso, ci ritroviamo poi come genero uno da set pannolini Linidor e prostata pendula?” oppure farci una sana risata sopra.

Attanagliata dal dubbio lancio un’occhiata a gnoma che direi è ben lontana dalla dimensione della Lolita in super erba essendo parte della frangia “maestrina dalla penna rossa”.

Se ne sta con il dito indice volto verso il soffitto a delucidare le damigelle che nel frattempo hanno spezzato le fila cerimoniali (tanto tu va a capire quante ore di volo mancano a Justin)  e che la ascoltano sulla corretta pronuncia  della parola “Rainbow Dash” di My Little Pony…

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Deborah Papisca

L'avvento dell'era dei blog e dei forum forgia la sua fortuna permettendole di realizzare il sogno di una vita: vedersi pubblicare un romanzo. 'Di materno avevo solo il latte' è uscito il 10 maggio 2011 e sembra avere valicato i confini delle sue aspettative oltre ad averla finalmente conclamata scrittrice ufficiale. Continua a leggere

3 Commenti

  1. Viva le maestrine dalla penna rossa!!!!!
    Per inciso: io faccio parte della sopraccitata categoria e vanto uno sposo di 11 anni più grande, per cui..non sei ancora salva del tutto, ma..non è così male! ;-P

  2. Non so… la mia ha un fidanzato ufficiale 🙂 al nido+un secondo finto fidanzato da cui farsi adorare che lei comanda a bacchetta
    In più una sua amica di tre anni è tornata a casa dalla mamma dicendole “mamma voglio fare pigiama-party”
    direi che possiamo ridere e preoccuparci tutte insieme del fatto che sono i nostri figli a obbligarci a crescere più che il contrario o_O
    Ah…io compagno di 7 anni più vecchio

  3. la figlia di una mia amica ad 8 anni deve fare delle cure per ritardare il menarca, mia nipote anni 4 gonfia la pancia e dice di attendere una bambina il cui parto slitta di settimana in settimana, io inizio a preoccuparmi e sono felice di avere avuto un maschietto…. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X