Notizie

Multati per la casetta nel giardino troppo… rosa!

Così come nei nostri condomini italiani esistono regole condominiali da rispettare, anche nei quartieri residenziali delle città  e cittadine americane, esistono delle associazioni che stabiliscono regole per gestire e mantenere l’aspetto esteriore delle abitazioni e di alcune delle strutture ad esse connesse.

In particolare in una cittadina di provincia nello stato della Georgia, ad una famiglia è stata fatta causa dall’associazione del loro quartiere per aver colorato di rosa la casetta dei giochi della loro bambina, nel giardino di casa.

Secondo le regole dell’associazione, il colore rosa non rientra nella gamma di colori scelti per le pareti delle abitazioni, per i garage ed eventuali capanni degli attrezzi.

La famiglia denunciata, ha affermato che una casetta di giochi per bambini non rientra nell’elenco delle costruzioni sotto il controllo dell’associazione e che oltretutto, non è nemmeno visibile dalla strada.
La maggior parte dei residenti del quartiere ha protestato contro l’associazione e la decisione di sporgere denuncia, sottolineando quanto le motivazioni della causa fossero irrisorie e ciononostante piuttosto costose per le tasche del quartiere.

Questa vicenda va avanti dallo scorso Aprile.

 

Lo so, è una notizia che fa ridere…fino a che non si pensa alle litigate nelle riunioni condominiale dei nostri palazzi…a te è mai successo di trovarti a litigare per bazzecole condominilai?

 

Fonte: http://www.huffingtonpost.com/babblecom/pink-playhouse_b_1884564.html?utm_hp_ref=parents&ir=Parents

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X