NotizieNotizie e Lavoro

Va di moda bere la placenta

Claudia Galanti

Durante una pausa pranzo a casa in solitaria (voi non potete capire la goduria di mangiare come una troglodita, senza apparecchiare e i tempi stretti di preparazione pasti da rispettare. O forse qualcuna di voi lo capisce e anche alla perfezione) ero in stato di relax davanti alla tv con un panino tra le fauci a guardarmi un documentario sui gatti. E’ preferibile al tg che poi il fegato mi si rattrappisce a suon di notiziucole mendaci messe lì a imbambolarci il cervello. Dicevo, guardavo la vita dei gatti. Mentre addentavo un boccone. E arriva il momento catartico del parto di mamma gatta. Magari se saltavano i particolari era meglio, tipo i film di una volta, delicati e discreti che ti facevano vedere i preliminari innocenti di lei/lui prima e lei/lui dopo tra le lenzuola con lui che si fuma una sigaretta e lei che dice “tesoro è stato meraviglioso” accarezzandogli in punta di polpastrello il petto ricoperto di moquette villosa.
No, ora è essenziale mostrare i dettagli. Perciò mamma gatta spinge, fa fuoriuscire un gattino dopo l’altro e infine si mangia la placenta con due, tre morsi. Il tutto in HD e in primissimo piano.
E il boccone non è riuscito a raggiungere l’esofago. Stavo per vomitare anche le cornee.
Mio dio che schifo. Ma che ci vogliamo fare, così è la natura e gli animali ne seguono  i ritmi, i flussi, le leggi.
Vada per la gatta. Può anche andare per mamma rinoceronte e/o mamma elefante. Anche per il fagocero. Insomma tutti. Tranne per l’homo parasapiens” Claudia Galanti.

Bè, lei è stata più radical chic facendosela frullare in un bicchierone e insomma pare abbia veramente bevuto la sua p-l-a-c-e-n-t-a (sto male un’altra volta). Così si è fatta  immortalare, in pigiama di seta rosa pesca davanti alla finestra con aria sognante come se si sorseggiasse un buon caffè. «Il meglio per il mio corpo me lo da il mio corpo! Mi nutro della mia placenta. Per l’umore, per la pelle… e per la mia principessa!», ha instagrammato la Galanti ai suoi followers.
E’ facile intuire che il beverone di placenta sia l’ennesimo trucco per non dimenticarsi chi è Claudia Galanti. E non sapete quanto darei per vederla farsi maschere di bellezza con escrementi di giumenta perché contiene sostanze che combattono radicali liberi e rughe. Lì i follower schizzerebbero alle stelle e io vi assicuro mi toglierei uno sfizio personale…

Read English Version here

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Deborah Papisca

L'avvento dell'era dei blog e dei forum forgia la sua fortuna permettendole di realizzare il sogno di una vita: vedersi pubblicare un romanzo. 'Di materno avevo solo il latte' è uscito il 10 maggio 2011 e sembra avere valicato i confini delle sue aspettative oltre ad averla finalmente conclamata scrittrice ufficiale. Continua a leggere

3 Commenti

  1. Claudia Galanti con la sua pancia piatta dopo 3 gravidanze una appresso alll’altra, con le sue vacanze in posti meravigliosi con i 3 figli al seguito, sempre rilassata e circondata di tate che però non appaiono in foto, da al mondo quella immagine errata e steroptipata di madre al cui confronto poi la mamma “qualunque” ma vera non può che impallidire
    Ricordiamoci che era una show girl che sa fare ben poco se non accaparrarsi un marito molto ricco che le consente di fare la vita di lussi che tanto pubblicizza su instagram e vari FB e altri social network.
    Questa vita fatta di FUFFA è il classico cattivo esempio da dare in pasto ai media e, quando si ha tutto (tranne che il buon senso), poi ci si deve inventare qualcosa per evitare la noia ed ecco la cazzata della placenta.
    Credo che quel beverone sia solo un bel bicchiere di latte e caffè perchè per bersi la placenta avrebbe dovuto prima bersi il cervello e per ora non mi pare sia stata internata.
    Capisco mamma gatta che dopo un parto non può andare a fare la spesa per comprarsi qualcosa di nutriente, ma noi umani siamo in condizioni differenti, lei in particolare.
    Non diamo troppa enfasi a questa donna che per fare parlare di se oramai si attacca alla placenta perchè avrebbe anche potuto berla e stare in silenzio.
    Quello che spero tanto è di non sentire che da qualche parte una neo mamma qualunque abbia fatto la stessa richiesta. Peppa

  2. La Galanti tutto sommato ha raggiunto l’obiettivo, dalle favelas ai miliardi. Quello da criticare secondo me è il marito. Uno che poteva avere tutte le donne del mondo e che poteva ambire ad una moglie che avesse due neuroni oltre alle due tette. Invece si è preso una che oltre alla bellezza (tanta, peraltro) non ha nulla, una la cui massima aspirazione è andare a Verissimo coi figli, una che mai una volta ha ringraziato pubblicamente le tate che le permettono di non fare un kez tutto il giorno. Mi immagino le cene con gli amici, che dialogoni… La Galanti la placenta è meglio che la beva, deve fare di tutto per mantenersi giovane e bella altrimenti si trova sotto un ponte. I tre figli sono stati, a mio parere, un’assicurazione sulla vita. No, non la invidio. Una che ha pubblicato su Instagram una foto in cui durante l’ultima ecografia, ha la mano del marito sulla tetta non la posso invidiare. Non è vero che non ha un lavoro, lei fa una versione lussuosissima del lavoro più vecchio del mondo. E quando la tetta cascherà, deve assicurarsi di avere un fondo pensionistico adeguato 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X