Notizie

Lavorare fino al nono mese di gravidanza danneggia tanto quanto il fumo

L’Università  dell’Essex, UK, ha raccolto i dati di tre studi, due inglesi e uno americano, in cui si mette in luce lo stesso risultato: donne che lavorano fino quasi al momento del parto (quindi durante il nono mese di gravidanza) hanno maggiori probabilità  di partorire bambini con un peso di circa 250 gr inferiore a quello di madri nelle stesse condizioni di età  e salute, ma che cominciano la maternità  prima.

Un minore peso alla nascita può ripercuotesi negativamente durante il periodo successivo di crescita: ritardi di sviluppo, predisposizione a malattie, difficoltà  di apprendimento.

In definitiva i risultati si accostano molto a quelli che si riscontrano in figli di donne fumatrici in gravidanza.

Viene sottolineato anche come questa correlazione negativa tra lavoro fino a tarda gravidanza-neonati sottopeso, valga solo per le donne sopra i 24 anni.

Questo studio fa riferimento a quei paesi (come USA, Inghilterra e Australia) in cui non esiste un vero e proprio divieto di lavorare fino alla fine del nono mese di gravidanza.
I risultati di queste ricerche arrivano a breve distanza dalla famosa intervista di Marissa Mayer Amministratore Delegato di Yahoo, in cui annunciava che avrebbe lavorato fino a poco prima del parto: una sorta di avvertimento quindi, per tutte quelle mamme che decidono di prendere Mrs Mayer come esempio e di proseguire con il lavoro fino alla rottura delle acque.

 

Fonte: http://www.dailymail.co.uk/health/article-2180356/Pregnancy-risks-Working-ninth-month-pregnancy-bad-smoking-new-research-claims.html

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

2 Commenti

    1. Secondo me, se la gravidanza è normale e il lavoro non è troppo pesante fisicamente, non credo che ci siano problemi 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X