Educare

La Barbie, Lammily e l’Ameba

barbie-lamillie-ameba

No, ma per favore basta! Ma ce l’avete ancora con la Barbie? Sono alcuni anni che articoli contro sta bellona di plastica si moltiplicano peggio che conigli assatanati e ne avevamo anche già parlato qui.
Tutti a dare contro questa signora di 55 anni che ne dimostra 25, manco fosse Cher, che nella sua lunga carriera di Fashion Doll ha accompagnato i giochi di generazioni di fanciulle in tutto il mondo.

Mi si dice che il fisico della Barbie è quello di un’anoressica e che per colpa sua milioni di bambine sono state devastate nel constatare che non avrebbero mai potuto eguagliare la sproporzione tra gambe e busto, passando una vita cercando un centro di gravità permanente che permettesse loro di mantenere la postura eretta.
Da decenni si vedono donzelle camminare sulle punte dei piedi cercando di copiare la donna perfetta perennemente pronta ad indossare un tacco 15 in ogni istante.
Sobillatrice di disordini alimentari, fatua biondona dallo sguardo vacuo e dal sorriso troppo sexy.
Qualche tempo fa si minacciava di farne la versione “curvy” perché è meglio vedere una giovane donna sovrappeso che una troppo magra, giusto?
Adesso un designer americano vuole lanciare una nuova serie di bambole con proporzioni normali per contrastare la bionda che invoglia all’anoressia.
si chiama Lammily e il suo motto è “la media è bella”. Sarà, ma poi non è che salterà fuori qualche folle a seminare il panico dicendo che sono troppo uguali ad un essere umano e che istigano le bambine a diventare dominatrici, schiaviste e dittatrici sanguinarie?

Lammily-Barbie

Ma veramente il fisico della Barbie è così pericoloso? Secondo me c’è ben altro di cui aver paura e ora vi dico cosa.

  • Ha cambiato più lavori lei che taglio di capelli Lady Gaga. Le cose sono due: o è totalmente incapace e viene continuamente licenziata, o tutte queste professioni sono solo una copertura per nascondere la sua vera professione, ossia quella di spia del KGB;
  • Paris Hilton si consulta con lei prima di uscire di casa la mattina e affrontare, vestita di tutto punto, una dura giornata di… di… di qualcosa. Una che fa da fashion coach a Paris Hilton è molto, molto pericolosa;
  • Tra Barbie e Shelly, la sorella minore, c’è una differenza d’età spiegabile solo con tre ipotesi:
    1. la mamma di Barbie è una ragazza madre che poi in età più avanzata ha avuto da una seconda relazione la figlia minore;
    2. la sorellina di Barbie è in realtà sua figlia ma siccome l’ha avuta da Big Jim, l’amante e non da Ken, marito ufficiale (da cui ha avuto i gemellini) è stato deciso di farla passare come sorella così da evitare lo scandalo;
    3. dopo aver clonato la pecora Dolly, il dottor Ian Wilmut si è cimentato nella clonazione di Barbie creando Shelly. Dolly, Shelly, non mi dite che non ve ne eravate accorti? Io propendo per questa ipotesi, non so voi;
  • Barbie è straricca e ci si chiede come possa pagarsi case a tre piani, yacht, maneggi, macchine sportive e vacanze ai tropici facendo la veterinaria, l’infermiera e la pediatra.
    Ve lo spiego io come fa: sono i cavalli. Chiaramente Sun Runner, il purosangue, è solo uno dei tanti equini usati in losche gare truccate e spaccio di droga.
    Andiamo, non c’eravate arrivati? Lei è proprietaria di cavalli e fa anche la veterinaria: fate due più due e scoprite che nel mondo della bionda non fa quattro ma bensì 1.500 milioni di dollari per gara. Fidatevi, ero veterinaria anche io.
  • I rapporti personali sono un po’ complessi, come dicevamo prima. La storia di Shelly è poco chiara ma di certo il triangolo amoroso con Ken e Jim è noto a tutti e a poco è servita la copertura della Famiglia Felice con tanto di cambio di colore di capelli di lei: Jim è il terzo incomodo ma pare che Ken non si sia mai troppo scomposto e i più maligni sostengono che tra i due ci sia del  tenero.

Allora, pensate ancora che sia il suo fisico sproporzionato a fare danni alle menti ingenue delle nostre figlie? Adesso ditemi che ci sono più ragazzine anoressiche al mondo, con lo sguardo fisso da triglia bollita per colpa della Barbie, che non invece legioni di spacciatrici di droga/emissarie del KGB che seminano scie di sangue per i cinque continenti!
A quanto mi risulta per ora l’unica vittima dal corpo disumano è Valeria Lukyanova, giovane russa che si nutre di sole e acqua, ma vi assicuro che qui la colpa è di quella degenerata di Ameba, mica della Barbie!

barbie-umana

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

5 Commenti

  1. Simpatiche riflessioni, sagaci e interessanti. Però io vorrei ricordare che è solo una bambola! E che, i maschietti che hanno giocato con Big Kim mica hanno mai sognato di diventare muscolosi individui senza pisello! 🙂
    I bambini giocano, poi il giocattolo finisce in un angolo e si diventa grandi. Non credo che i giocattoli abbiano la colpa di come siamo. Noi siamo come nasciamo. Poi le fitte relazioni fra ambiente, famiglia, società (e vabbè, pure un pò i giocattoli!) ci trasformano un poco. Ma solo un poco. Io smetterei di dare la colpa a qualcosa o qualcuno per quello che ci accade o per come siamo. Non è un atteggiamento maturo.
    Buona giornata. (E’ tutta colpa di internet se sto qua a commentare piuttosto che a fare il pranzo ….. 🙂 🙂 🙂 🙂

  2. Bellissimo articolo, divertente e autoironico! Anche io avevo pensato a loschi traffici ma quella delle gare truccate di cavalli è stupenda! Ecco a me Barbie ha solo aiutato ad esaudire il desiderio di avere dei cavalli …. ok di plastica…. ma mamma e papà non volevano comperarmene uno vero!;) per il resto….povera Barbie, sono i genitori che devono guidare i figli, non una signorina di plastica no?
    Ah di Barbie umana ce n’è un’altra ma nn ricordo il nome,sempre russa. Qualche plastica ma anche molto trucco per lo meno per il viso! Ci sono dei tutorial su youtube….per la dieta….mah! Che tipe…nn hanno di meglio da fare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X