Educare

Il significato dei disegni dei bambini

Un’amica mi ha consigliato di leggere un’interessante articolo riguardante il significato dei disegni dei bambini. Lo psicologo infantile americano Martin T. Stein, scrive che come parte della sua seduta, chiede sempre al piccolo paziente di disegnare “la propria famiglia mentre fa qualcosa“: il dottor Stein sostiene che i disegni dei bambini possano essere il riflesso del loro mondo interiore.

Il singolo schizzo fatto dal bambino potrebbe rappresentare il loro punto di vista riguardo al ruolo che hanno in famiglia, al rapporto con gli altri membri della famiglia, il loro grado di autostima. Inoltre all’interno di un disegno possono essere veicolati gli schemi culturali e le credenze della famiglia, che se giustamente codificate, possono aiutare a comprendere meglio i comportamenti dei bambini.

 

Interessante!! Invito subito Matteo a disegnare qualcosa…non che Davide non meriti di essere analizzato, è che per ora il suo mondo è una grossa palla di colori ingarbugliati.

Matteo no, è molto più strutturato: macchine, navi stellari, camion, treni, persone. Ecco, Matteo sta disegnando. Lo osservo a mo’ di avvoltoio sulla preda.
Cosa sta facendo? Ah si…una figura umana: una testa, due braccia e due gambe…OK, tre dita per mano (nota mentale: lavorare sulla matematica). Faccia…sorridente! Ah bene, il mio bimbo è felice!

Beh, mi sembra una figura umana ben fatta per un bambino di 5 anni. E ora cosa sta facendo? Due semicerchi attaccati tra loro, accanto alla figura, grossi come il busto della persona.
Hummm…mi chiedo cosa sia? Una farfalla ipertrofica? Una pesca? Una cellula in mitosi? Non resisto, chiedo

 

«Ma non vedi mamma? Questo ““ indicando la figura umana ““ è Spiderman! E questo ““ indicando i due semicerchi attaccati tra loro – è il suo bum

 

BUM? Ha veramente detto BUM??? Mio figlio ha disegnato Spiderman e accanto a lui il suo…SEDERE???? ODDIO!!! E questo che significa? Traumi infantili rimossi, che ora riaffiorano? Dissociazione anatomica? Tendenze freudiane? Devo continuare a leggere l’articolo.

 

La famiglia manca di un componente? Potrebbe non avere un significato recondito: il bambino potrebbe aver disegnato troppo velocemente ed essersi scordato un componente, oppure potrebbe aver disegnato un momento della vita della famiglia in cui quel componente non c’era. Se però il componente manca costantemente e ripetutamente, allora forse nella sua idea di famiglia quella persona manca letteralmente.

Un membro della famiglia è disegnato più grande o più piccolo? Potrebbe essere interessante investigare, nel caso i componenti disegnati di dimensioni diverse fossero sorelle/fratelli, se sia in atto qualche rivalità  tra di loro. In generale però, la cosa migliore da fare è considerare che un bambino potrebbe non avere ancora chiara la dimensionalità  dei corpi nello spazio.

Tutti sembrano uguali? Alle volte un senso di disagio, un malessere (anche un mal di pancia) o una problematica più profonda potrebbero indurre un bambino a disegnare tutti i componenti della famiglia uguale perché è il loro modo di mantenere un certo controllo di una situazione complicata.

Disegnano la stessa cosa in continuazione? Prima di pensare a comportamenti ossessivi compulsivi, si dovrebbe prendere in considerazione il fatto che forse i bambini disegnano volentieri quello in cui si sentono bravi.

 

“Tutti noi vogliamo trovare significati nascosti nei disegni dei nostri figli, ma andiamo cauti con un’eccessiva interpretazione!” Avverte il dottor Stein. Ah, OK…mi sento meglio.
“La cosa migliore è non dare dei commenti ma fare delle domande che permettano al bambino di “spiegare” l’eventuale significato del disegno: alle volte il significato è così ovvio e banale, da sorprenderci.” Conclude il dottor Stein.

 

«Matteo…ehm…perché hai disegnato il sedere di Spiderman accanto a Spiderman?»

«Perché altrimenti non lo si vedeva perché è dietro a Spiderman».

 

Ovvio. Lapalissiano. Disegni Spiderman di fronte e il suo sedere non si può vedere quindi, perché non disegnare il sedere accanto…è uno studio anatomico della figura di un Supereroe! Mio figlio è un genio!

 

E se vuoi sapere quali altre meraviglie possono nascere da un disegno di un bambino… leggi qui!

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

Un commento

  1. Ahahah!
    Enrica Enrica!!! Che ridere!!!
    Sui disegni devi chiedere alla nonna artista e al nonno architetto (e alla zia Designer)….
    Il sedere di Spiederman è un dettaglio tecnico, un particolare…cavoli Matteo è troppo avanti!!!
    Fra un po’ ti disegnerà  lo spaccato di spiderman con tanto di scheletro e muscoli!! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X