Notizie

Il nuovo welfare per le mamme, firmato Mellin

Sonia Malaspina, responsabile risorse umane dell’azienda Mellin (gruppo Danone) ha messo a punto “le 10 regole d’oro”, un decalogo a favore delle mamme lavoratrici.

Regole sia formali che sostanziali che dovrebbero risolvere alcuni dei problemi connessi al rientro dalla maternità  e a  tutta una serie di questioni inerenti la condizione di genitori lavoratori che lavorano in aziende, in generale.

Alcuni esempi: come gestire gli orari di lavoro conciliandoli con fasi particolari della vita dei bambini, che siano queste le malattie, gli inserimenti all’asilo o a scuola, le riunioni con gli insegnanti. Oppure la proposta di integrazione con un contributo economico del periodo di maternità  facoltativa. La Malaspina infatti afferma che: «bisogna svecchiare il tabù delle donne che approfittano della maternità  facoltativa. Le donne sono responsabili e quando fanno ricorso a questo strumento è perché ne hanno bisogno», quindi è necessario un intervento concreto che risolva questa esigenza.

E ancora: presenza di uno psicologo aziendale o di corsi pre parto e per le fasi successive dell’allevamento dei figli. Il fatto che fino ad ora nessuno lo abbia richiesto, non significa che non sia necessario.

 

Encomiabile azione da parte dell’azienda Mellin che ci auguriamo vivamente possa dare concreti risultati e fungere da esempio ispiratore per tutte le altre ditte presenti in Italia.

àˆ un dato di fatto che nel nostro paese, che vanta le migliori leggi sulla maternitàal mondo, veda però un numero drammaticamente alto (25%) di madri che rinunciano al lavoro dopo il primo figlio (percentuale che aumenta all’arrivo del secondogenito).

Evidentemente il sistema lavoro-maternità  deve essere rivisto e gli equilibri riportati a livelli accettabili.

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X