Salute e Benessere

Il diabete, malattia sempre più diffusa e pericolosa…

diabete-zuccheri-glicemia.jpeg

Che il diabete, specialmente quello di tipo 2 e prediabete (ossia quello in cui l’insulina prodotta non è sufficiente e nel secondo caso non efficace) siano tra le malattie più comuni degli ultimi decenni è risaputo.
Eppure, prima di trasferirmi negli States non mi sono mai completamente resa conto di quale impatto abbia questa malattia sul vivere quotidiano di un diabetico e di quanta attenzione nei dettagli debba essere messa in azioni che la maggior parte di noi da per scontate.

Per esempio facendo la spesa nei supermercati mi sono trovata di fronte ad un numero incredibile di prodotti per diabetici che non avevo mai pensato esistessero.
Qualche giorno fa, persa in contemplazione di fronte allo scaffale dei fagioli in scatola, vengo approcciata da una signora di mezza età:
«Se vuoi i fagioli con il più basso contenuto di zuccheri, ti consiglio questi… » mi dice gentilmente, mostrandomi una marca in particolare, «sai, io sono diabetica e so bene quali sono i prodotti migliori!»

L’ho ringraziata e mentre la guardo allontanarsi presa dalle sue compere, rifletto su come il mio modo di fare la spesa sia molto più “distratto” di quello di un diabetico. Per quanto cerchi di acquistare prodotti salutari, di certo non perdo troppo tempo a controllare su ogni confezione la percentuale di zuccheri!
Eppure moltissime persone lo fanno d’abitudine, costrette dalla condizione che vivono.
Mia mamma aveva il diabete e ricordo la routine quotidiana della misurazione della glicemia: punturina sul dito, goccia di sangue, analisi e risultato.
Nonostante la procedura non fosse complicata, a furia di pungere le dita, si sentiva un puntaspilli e a dirla tutta, era proprio un fastidio che sono certa si sarebbe risparmiata volentieri.
All’epoca non era a disposizione nulla di più sofisticato di questo metodo di analisi. Oggi invece un paziente può avere accesso ad altri dispositivi diagnostici molto più convenienti. Uno di questi è GlucoTrack DF-F (presentato ufficialmente in occasione del 26 Congresso Nazionale della Società Italiana Diabetologia a Rimini 4-7 Maggio 2016, dove ha scuscitato grande interesse tra gli addetti ai lavori) che ha eliminato completamente l’invasività del prelievo di sangue grazie alla combinazione brevettata di tre tecnologie, elettromagnetica, a ultrasuoni e termica che attraverso criteri distinti, correlati e compensati da un esclusivo algoritmo, forniscono una misurazione accurata della glicemia.
Applicando una clip al lobo dell’orecchio o al palmo della mano, i livelli di glucosio vengono mostrati su un display a colori ed è anche disponibile la lettura con messaggio vocale.

I pazienti affetti da diabete di tipo 2 e prediabete hanno così la possibilità di accedere alle misurazioni quotidiane evitando il fastidio delle dolorose punture, abbassando al contempo costi dell’apparecchiatura proprio perché senza più aghi, la spesa sarà più contenuta sul lungo termine.
Il diabete è una malattia cronica che richiede una paziente e meticolosa attenzione in molti aspetti della vita quotidiana. Avere a disposizione un metodo di misurazione glicemico semplice e non invasivo di certo semplifica la giornata di un paziente, incentivando il monitoraggio regolare e aumentando la consapevolezza della condizione.
Per informazioni più dettagliate è possibile visitare il sito.

Buzzoole

-post sponsorizzato-

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Deborah Papisca

L'avvento dell'era dei blog e dei forum forgia la sua fortuna permettendole di realizzare il sogno di una vita: vedersi pubblicare un romanzo. 'Di materno avevo solo il latte' è uscito il 10 maggio 2011 e sembra avere valicato i confini delle sue aspettative oltre ad averla finalmente conclamata scrittrice ufficiale. Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X