Cronache Americane

Halloween e i veri eroi

E finalmente il “trik or treat“ (Dolcetto o Scherzetto) di Halloween è terminato. Matteo e Davidino, nonostante le quantità  spropositate di zucchero nel sangue, nonostante l’eccitazione, la camminata nel buio, scheletri e streghe per le vie del quartiere, dormono beati.

Stasera ci siamo ritrovati con gli amici più cari del vicinato e insieme siamo andati in giro a bussare alle porte delle case illuminate e addobbate, segno che i proprietari sono ben disposti a sottoporsi al trick or treating.

àˆ un codice: se la casa non ha illuminazioni, decorazioni, significa che non bisogna disturbare. Ed ecco che la caccia alle “case infestate“ è cominciata al tramonto ed è proseguita fino a che il buio è calato.

Le strade del vicinato si sono riempite di risate, di urla eccitate e un po’ spaventate, di “trick or Treat“ gridati a pieni polmoni e seguiti da “thank you…Happy Halloween!!!”.

Ecco, la festa dei morti e degli spiriti. Una caccia al dolcetto e alla maschera più bella, il gioco di essere qualcun altro, qualcuno di speciale, solo per una sera.

Matteo indossava il suo costume da vigile del fuoco preso l’anno scorso e riutilizzato quest’anno.

Qualche bambino, nei giorni scorsi, lo ha deriso sostenendo che è un costume “noioso”, “vecchio”, “stupido”…nessuno si veste più da pompiere quest’anno…non dopo che il film degli Avengers e la serie di Guerre Stellari hanno sbancato i botteghini dei cinema.
Ma ahimé, mamma Enrica ha deciso che comprare un costume all’anno è un po’ troppo…e quindi, visto che questo era anche di una taglia abbondante, è stato riciclato.
Ma come tamponare la delusione di essere deriso per non avere un costume “cool“ come gli altri?

Ecco la mia risposta: «Sai amore, i supereroi saranno cool, ma non sono personaggi reali…non esistono. I vigili del fuoco invece sono eroi veri, reali, che rischiano la loro vita per proteggere la nostra. Devi essere orgoglioso di indossare la loro divisa!».
Ci credevo mentre lo dicevo ma non ero certa che ci credesse anche Matteo.

Poi stasera, ho sentito la proprietaria di una “casa infestata“ fare i complimenti a Matteo per la sua splendida divisa e Matteo, orgoglioso, ha risposto: «Firefighters are real heroes…I am a firefighter…I am real» (I vigili del fuoco sono veri eroi, io sono un vigile del fuoco, io sono vero, ndr).

 

Mi sono commossa.

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

4 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X