Educare

Giù le mani dalla pancia!

donna-gravidanza-pancia

L’altro giorno guardavo incantata una foto su facebook di una coppia di amici che tra pochi giorni stringerà  tra le braccia la loro prima figlia. In particolare, ammiravo con tenerezza il pancione di lei e leggevo i commenti divertiti del marito a proposito di quanti perfetti estranei si fermino a fare i complimenti a quella splendida rotondità . Ricordo anche io occhiate furtive o palesemente interessate, sorrisi e via dicendo.

Avere i riflettori puntati sul pancione è una parte integrante della gravidanza e va bene. Voglio dire, un pancione di 8 mesi è difficile da ignorare e a molte persone il pensiero di un esserino che è pronto a venire al mondo riempie il cuore di una tenerezza che trabocca incontrollata in tutta una serie di pensieri.

Tutto bello, tutto simpatico, però…ebbene si, c’è un “però“.

Tutte quelle mani protese per toccare la pancia prima di tutto, soprattutto mani di uomini. A questi “palpatori seriali di pancioni” vorrei rivolgere alcune domande, semplici e legittime:

1. Invece di toccarmi la pancia come fosse la gobba portafortuna, hai provato a pestare una cacca di cane? Pare funzioni”

2. Speri per caso di pulirti le mani sulla mia maglietta?

3.Pensi che sia un melone da tastare prima dell’acquisto?

4. Vuoi per caso anche bussare e vedere se qualcuno ti risponde?

Se chiedi il permesso di toccare non è che tu sia giustificato a farlo! Come reagiresti se una donna incinta si fermasse davanti a te dicendo: «Oh ma che belle palle tonde che hai lì sotto”posso carezzarle? Pesano tanto?!» Probabilmente il maschio medio apprezzerebbe l’offerta, ma questo è un altro discorso.

Poi non ne parliamo di quelli che allungano, toccano, palpano, accarezzano senza nemmeno chiedere.
Mi si dirà  che la futura mamma può anche dire che preferisce non essere toccata, ma comunque …ecchedduepalle!!!
E le domande? “Maschio o femmina?”, “Quando nasce?”, seguite immancabilmente da opinioni e spiegazioni pseudoscientifiche che rasentano la follia: “Ahh pancia a punta…Maschio!”, “Hai gia’ cominciato a massaggiarti i capezzoli per far venire il latte?”, “Comunque ti nasce tardi/presto…lo si capisce da quanto bassa/alta è la pancia”.
Un giorno lancerò una moda premaman: si tratta di una serie di indumenti per le donne incinta che riportano una serie di risposte adeguate al pubblico che incontrano per strada, del tipo:

“Amo le sorprese quindi non perder tempo a chiedermi il sesso!”

“Se ti azzardi a chiedere se aspetto gemelli per le dimensioni della pancia, sei morto/a”.

“Vuoi sapere la data del parto perché dopo vieni ad aiutarmi a casa con il neonato? NO? Allora fatti i fatti tuoi!”.

E ovviamente la chicca:
“Tu allunga le mani per toccare la pancia e io ti piglio a calci nei cocones!”.

 

Eccheccavolo! Un po’ di educazione, di rispetto!
Che poi la cosa prosegue anche dopo la nascita, quando non è più il pancione ad essere il protagonista, ma il bebè. Allora vedi mani di perfetti estranei avanzare per toccare le guanciotte paffutelle, stringere manine e piedini
mentre tu sudi freddo al pensiero di germi e schifezze varie che invadono il corpicino immacolato del tuo bambino.
Lì di solito la mamma sclera e mette una barricata di filo spinato. Cosa che secondo me dovrebbe fare anche quando è incinta e si sente violata dal tocco di altre persone.
Cosa scatta nella testa della gente quando vede una pancia gravida? Ricordi ammantati di dolcezza? Voglia di assaporare ancora quella magia che si chiama maternità ? O si tratta di superstizione?

Non so, però ricordo quando al matrimonio di una parente, le anziane della famiglia spingevano le invitate incinta ad accarezzare la pancia piatta della sposa per portarle fortuna e figli maschi.
Che dite?

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

9 Commenti

  1. ecco Io sono di quelle che se vede un pancione non resiste! Mi commuovo al solo pensare che lì dentro c’è una vita.Vedo la pancia come la cosa più sacra dell’universo,la donna che ha in grembo un essere vivente diventa una divinità  soprannaturale,Se una donna incinta mi chiedesse di prenderle la luna,potrei fare un corso accelerato alla Nasa!

      1. Maria Elena, nessun’offesa 🙂
        Pero` guarda che e` tutto ironico e il punto e` che se non si ha il permesso, le mani addosso ad una persona che consoci poco o non conosci per niente, non si mettono… e` una questione di educazione secondo me 🙂

        1. ok,mi scusi ,a me è capitato di toccare le pance di donne incinte per 3 volte !una era una ragazza conosciuta a scuola mia,studiava da privatista ed era in dolce attesa,aveva circa 20 anni,l’altra una mia amica di 28 anni.alla ragazza privatista gleil’ho toccata una sola volta ,alla mia amica 2 o 3 volte ,ma è stato solo un tocca e fuga nel senso che ho messo la mano sulla loro pancia,ma dopo 10 secondi massimo l’ho ritirata senza la loro richiesta esplicita e senza che loro fossero infastidite.ma a tutte e due naturalmente ho chiesto il permesso prima.e comunque potendo tornare indietro forse non lo rifarei,tanto non ho mai sentito nulla.invece la terza donna era mia cugina ,le ho toccato la pancia e baciata pure,tanto era mia cugina.ma pure a lei ho chiesto il permesso.ah poi l’ho toccata anche ad una mia zia sempre con il suo permesso .ed anche qui un tocca e fuga.

  2. Io non ho mai avuto problemi a farmi toccare la pancia però solitamente non tocco quella altrui a meno di molta confidenza, anche in caso di molta confidenza chiedo comunque il permesso. Non so, mi pare di violare qualcosa in intimo!

  3. sn morta dalle risate!!! voglio anche io una maglietta di quelle!!!! io sn una che tocca le pance, ma, c’è il ma, solo se ho confidenza e chiedendo…ovviamente…nn sopporto le persone che si avvicinano alla carrozzina ed iniziano a ciancicare il pupo…

  4. Ahahahaha concordo in pieno!!! Odio quando perfetti sconosciuti passano e allungano le mani accarezzando le mie figlie!! Con la grande fortunatamente non capita più (anche perchè se si avvicina un estraneo per toccarla conoscendola un calcio nel posto giusto non glielo risparmia di certo 😉 ) La piccola invece ha solo 7 mesi e la gente non capisce che manine e piedini se li mette in bocca… vado in giro con le salviettine disinfettanti per la pelle dentro la borsa O.o

  5. per quanto riguarda i bambini chiedo sempre il permesso prima di accarezzarli,comunque solo avendo le mani perfettamente pulite,tanto le lavo spesso ed evito di toccare le manine , i piedini o la testina. faccio una piccola carezza ,un tocca e fuga , sulle altre parti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X