Notizie

Dieta con o senza carne nei bambini, la polemica

La dottoressa Susanna Esposito, direttore del reparto Pediatria 1 dell’ospedale Policlinico di Milano, ha riacceso un’antica disputa tra vegetariani/vegani e onnivori riportando la sua opinione in qualità ` di esperta su Repubblica.it.

La dottoressa Esposito ha infatti affermato che una dieta priva di proteine animali nelle primissime fasi di vita di un bambino, può essere pericolosa in quanto portatrice di fenomeni di anemia e ritardo di crescita neurologico.

Immediata la risposta da parte di esponenti del mondo vegetariano: Carmen Somaschi, presidente dell’AVI (Associazione Vegetariana Italiana) sostiene che “Come madre di una figlia vegetariana, che oggi ha 32 anni ed è vegetariana sin dalla nascita, per mia scelta inizialmente e per sua poi, posso testimoniare che vegetariani si può sin dalla nascita, anzi prima sin dalla gravidanza….”.

E ancora, la biologa nutrizionista Roberta Bartocci afferma che “Dire che l’alimentazione vegetariana sia rischiosa per i bambini – scrive Bartocci – non solo è dichiarazione scorretta, ma non ha alcuna base scientifica. Lo dico da nutrizionista oltre che da mamma di un bambino che non ha mai mangiato carne e pesce e gode di ottima salute, come tutti i bambini vegetariani che seguono alimentazioni variate e ben pianificate”.

La dottoressa Esposito ha quindi risposto a queste repliche, sottolineando che diete prive di carne ma comunque ricche di uova e latte possono essere compatibili con la crescita di un bambino, ma la posizione rimane comunque contraria nei confronti di una dieta vegana, ossia totalmente priva di proteine di origine alimentare. La dottoressa Esposito infatti sostiene che “Classico è il caso delle gravide vegane e dei loro figli. Le prime pur presentando livelli di vitamina B12 inferiori al normale tollerano senza sintomi la carenza; i secondi, invece, nascono con carenze evidenti e, specie se allattati al seno, possono sviluppare fin dai primi mesi di vita una grave anemia e possono andare incontro a problemi di sviluppo neurologico e psichico“.

A sostegno della posizione della dottoressa arriva la American Academy of Pediatrics, il massimo riferimento mondiale per ogni problema pediatrico, che puntualizza come le diete vegetariane sono a conti fatti diete che possono portare a problemi di crescita e sviluppo e che sicuramente quelle vegane non sono compatibili con la crescita dei bambini.

 

Fonte: http://www.repubblica.it/salute/alimentazione/2012/05/10/news/pediatria_la_polemica_sulle_diete_senza_carne-34847030/

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X