Casa Oasi

Cosa cucino oggi? Pesce spada al profumo di capperi e olive taggiasche

ricetta-pesce-spada

 

Questi sono stati giorni veramente pesanti. Avrei dovuto avere una settimana di ferie ed invece non ho fatto altro che correre in ospedale, farmacia e studio medico; ho fatto iniezioni, somministrato pillole, preparato tisane, fatto lavatrici e gestito da sola i bambini, perché la mia dolce metà  è stata colpita da un malore fastidioso e mi sono ritrovata da sola a fare tutto.
Quando finalmente è tutto finito (e finito bene fortunatamente), ero veramente provata: altro che ferie!
Ma un giorno si sono presentati alla porta i miei genitori con un bel sacchettone della spesa e si sono installati ai fornelli a preparare questa meraviglia della cucina ligure che il mio bambino ha divorato in un attimo: con pochissimi ingredienti ed in pochissimo tempo hanno portato un pezzo di Riviera di Ponente fra le mie colline toscane. Una magia che ha riportato di colpo il buonumore per tutti.

Ma come faremmo, senza i nostri genitori?

Scheda della ricetta
Tempo di preparazione: 20 minuti

Dosi: 4 persone

Ingredienti:
800g di pesce (pesce spada oppure sgombro, cefalo, nasello, merluzzo)
1 cucchiaio di olive taggiasce snocciolate sottolio
1 cucchiaio di capperi
2 pomodori “cuore di bue”
½ cipolla
Aglio, olio extravergine d’oliva, pepe, sale

Preparazione:
in una padella antiaderente disporre il battuto di aglio e cipolla e fare appassire (far bollire finché le cipolle non diventano trasparenti) in 2 cucchiai di acqua e 2 cucchiai d’olio. Aggiungere i pomodori tagliati a pezzi, i capperi e le olive. Far insaporire il pesce cuocendolo da entrambi i lati per 20 minuti. Qualche minuto prima del termine della cottura salare e pepare a piacere.

Buon Appetito!!

Francesca Tantalo

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X