Casa Oasi

Come disinfettare il bucato

come disinfettare il bucato

– Post sponsorizzato-

Ieri al parco giochi, mentre i miei figli giocavano con altri bambini, osservavo le altre mamme attorno a me e riflettevo. 
Sembriamo tutte diverse ma alla fine della fiera le cose che ci accomunano sono tante. L’amore di un abbraccio, un bacio che cura il ginocchio sbucciato, l’intuizione che precede la consapevolezza che il pargolo sta per sbattere la zucchetta contro la mensola e via dicendo. 
Una mamma, in particolare, ha catturato la mia attenzione: era presa a cambiare il pannolino al figlio, disperata nel rendersi conto che il contenuto del patello era fuoriuscito, creando un disastro di proporzioni galattiche.
Quante volte mi sono ritrovata nelle stesse condizioni! Fin dai primi giorni ho capito che, nonostante piccini, i nostri bambini sono produttori straordinari e instancabili di residui organici solidi e liquidi.

Avere a disposizione più di un cambio per il bimbo e per la mamma è più che consigliabile, credetemi.

Il dilemma del bucato

Il dilemma del bucato
il rovescio della medaglia di un continuo cambio indumenti è il bucato, frequente e spesso non soddisfacente. 
Una cosa che ho imparato piuttosto velocemente è che lo sporco e l’umidità che si raccoglie sui vestiti dei bambini è habitat ideale per la moltiplicazione batterica. 
La scelta per come disinfettare il bucato parrebbe essere tra temperature da incenerimento o detersivi molto aggressivi. In entrambi i casi il risultato è assicurato: la maggior parte dei batteri svanisce insieme ai vestitini dei bambini. 
Ora, per evitare un rinnovo guardaroba a ogni lavatrice e la distruzione del pianeta dopo ogni cacca scappata dal pannolino, la cosa più saggia sarebbe quella di mantenere le temperature intorno ai 40º usando al tempo stesso un detersivo ideato proprio per disinfettare il bucato. Non si può certo pensare di sterilizzare in casa, ma una pulizia profonda e soprattutto l’eliminazione di un substrato su cui batteri (anche patogeni) possono crescere è più che fattibile.

 

Alcuni accorgimenti

Ci sono vari accorgimenti da prendere per facilitare il lavoro della nostra amica lavatrice, eccone qualcuno:

– evitare di accumulare troppa biancheria da lavare

– non aspettare che sia troppo sporca prima di far partire la lavatrice

– una volta finito il ciclo, sarebbe buona regola stendere subito in modo da non lasciare accumulare umidità tra i tessuti

E soprattutto, seguire le specifiche delle etichette! Quanti capi ho disintegrato perché troppo allegramente mi lascio trasportare dal lavaggio autogestito! 
Le ditte li fanno i vestiti e sapranno anche come trattarli, o no?

E ora, buona lavatrice a tutti!

 

 

 

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X