Educare

Alla riconquista dell’uomo dopo la maternità

riconquistare-un-uomo-dopo-la-maternitaNon appena arriva un bebè in casa sembra che le velleità modaiole e il sex appeal della mamma perdano di potere come Superman alla vista della kriptonite. E il posto d’onore se lo accaparra il look stracco, senza spessore, monocolore. Perché è più facile navigare costeggiando il versante della praticità (cioè infilarsi la prima cosa che ci capita a tiro indipendentemente se i colori stiano tra di loro come i cavoli a merenda) piuttosto che quello della cura totale di se stesse. Capirai, e quanto tempo impieghiamo per fare manicure, pedicure, trucco e parrucco? E alla mamma di avere il capello fuori posto, di non ricordarsi più cosa sia un blush o un mascara waterproof  frega quanto a un novantenne di partecipare a uno schiuma party.

Fino a che non comincia a notare che il marito ha traslocato le sue attenzioni dal suo décolleté a quello di “Tatiana sò tutta ‘n bollore” che generosa lo mette in mostra a effetto  tridimensionale sul suo sito internet.

Alla mamma, dunque, si drizzano le antenne, i sistemi di allarme della sua materia grigia scattano all’unisono e lo spirito di sopravvivenza estetico riprende il sopravvento spronandola ad adottare misure cautelari prima che quella maggiorata virtuale  si materializzi con le sue mammelle da mucca Carolina tra le lenzuola del loro letto.

Agenda alla mano, la mamma è pronta a tutto e stila in quattro e quattr’otto un elenco di interventi (mai sottovalutare una donna alla riconquista del maschio):

  • Sono peggio di Mafalda la mattina appena sveglia. Non posso certo biasimare lui che si ecciterebbe molto di più a fissare un guardrail dell’A-14;
  • Rispolverare l’arte della seduzione. Togliere dalla muffa gli abitini sexy che lui mi ha regalato in occasione dei vari San Valentino e che al momento gozzovigliano più con le tarme dell’armadio;
  • Via libera a lingerie provocante dopo cena (non prima di avere fatto una trasfusione di caffeina) e sorprendere lui nel momento in cui sta per mettersi a letto (tempo dell’ addescamento: tre secondi. Quanto lui impiega ad addormentarsi);
  • Dissotterrare il numero del mio parrucchiere (sempre che sia ancora vivo);
  • E anche quello della mia estetista (idem come per il parrucchiere);
  • Allarme make-up. Truccatore per defunti o  di effetti speciali? Sono indecisa…;
  • Per lui non è importante solo il mio cervello;
  • Anche l’occhio vuole la sua parte;
  • Tira più “quella” che cento cavalli al galoppo;

Ora è tutto chiaro. La mamma sa quello che deve fare per salvare il suo rapporto di coppia. E come tenere alla larga Tatiana…

Articoli correlati

Etichette
Vedi altro

Deborah Papisca

L'avvento dell'era dei blog e dei forum forgia la sua fortuna permettendole di realizzare il sogno di una vita: vedersi pubblicare un romanzo. 'Di materno avevo solo il latte' è uscito il 10 maggio 2011 e sembra avere valicato i confini delle sue aspettative oltre ad averla finalmente conclamata scrittrice ufficiale. Continua a leggere

2 Commenti

  1. Ciao sono una vintage, i miei figli sono grandi, ma i vostri articoli hanno riaffiorato in mè, mille ricordi…compreso un diario che ho tenuto per anni , per memorizzare le varie tappe mie e dei miei pargoli, che ora volano ad ali spiegate. 22 anni fà ho vissuto da sola questa esperienza, meravigliosa e difficile insieme… E’ bellissimo che oggi posso vedere con i miei occhi che internet può essere un mezzo di valore, dipende come si usa… E voglio ringraziarvi, perchè è bello vedere donne che si sostengono, invece di sputare veleno, scusate forse sono fuori tema…, ma ci tenevo a dirvelo.
    Torno al tema… la mia esperienza sta tutta nel fatto di non dimenticarsi che si è una coppia e che va coltivata e amata come una pianta… i figli prima o poi usciranno dalla loro tana o a calci o per loro desiderio ehheh e allora… io ho provato con la mia creatività a tenere in scacco il mio uomo… semplice…
    la vostra casa ha diverse stanze usatele…. , tutto quello che c’è in casa può accendere la fantasia …. provare per credere… il bagno insieme rilassante e non da provare….noi siamo meglio di “Tatiana che ce l’ho meglio io “… ora vi lasci sono in partenza . abrazo beatrice alle super meglio mamme del mondo <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Rilevato Adblock

Disabilitando Adblock ci aiuti a mantenere in piedi il nostro progetto. Grazie!
X