Home » Educare » Divieto di fare il bagno dopo pranzo: un mito da sfatare!
Approfitta dei Saldi Thun

Divieto di fare il bagno dopo pranzo: un mito da sfatare!

bagno dopo pranzoNel mondo anglosassone si dice che “esistono solo due cose certe nella vita: la morte e le tasse”. In Italia invece, siccome siamo una nazione di vecchi e non pagare le tasse è sport nazionale, volgiamo lo sguardo verso altre certezze.
Tipo sai con sicurezza matematica che ogni estate (o inverno) verrai soverchiato da innumerevoli articoli e i programmi televisivi che annunciano le emergenze atmosferiche stagionali e messo in guardia dai pericoli del fare il bagno dopo mangiato.



640x220 Best Price

Nell’universo delle cose che mi urtano i nervi come se venissero grattugiati e poi cosparsi di sale e limone (e tequila), ci sono queste due tendenze fastidiosissime italiane: l’allarmismo inutile e il perpetuarsi di miti scientificamente infondati.
Partiamo dall’emergenza caldo (giusto perché siamo in estate, altrimenti sarebbe l’emergenza freddo). Perder tempo a ragionare sul fatto che se si è in estate, fa caldo è… agghiacciante.
Se si è in estate e si ha caldo, si beve acqua, si sta all’ombra, ci si veste e si mangia leggero.
Se le temperature sono sopra la norma è … normale, perché la norma è in realtà la media matematica e per avere una media, devono per forza esistere temperature superiori e inferiori.
Quindi rassegnatevi e strafogatevi di anguria!
Procediamo.
Il bagno dopo il pranzo porta a congestione intestinale, causa di morte accertata di migliaia, se non milioni, di bambini e adulti italiani, durante i mesi estivi.
Lo confermano studi scientifici internazionali e statistiche certe.
Scherzo!

Non è vero!
Non esiste nessun lavoro internazionale degno di nota che parli di congestione intestinale connessa con il bagno in mare dopo pranzo. Anzi, a ben vedere, manco esiste nel linguaggio medico il termine “congestione intestinale”.




Ma allora perché ogni bambino italiano viene sadicamente torturato con questa minaccia di morte se dopo un pasto fa il bagno in mare?
I più gentili parlano di mito da sfatare. Io non sono gentile e siccome siamo nel 2016 direi che è una panzanata che sarebbe ora di seppellire.
Solo in Italia le mamme, supportate da pediatri incompetenti sull’argomento, corroborate da articoli deliranti su giornali di moda-salute-cucina-società-chiacchiere di vario genere, credono che dopo il consumo di un panino con prosciutto e una pesca, il proprio figlio andrà in contro alla famigerata e fatale “congestione gastrica da shock termico” se osa toccare anche con un piede l’acqua.
SOLO IN ITALIA.
Nel resto del mondo nessuno si fa problemi! Fidatevi che vivo sulle rive dell’Oceano Pacifico da 10 anni.



640x220 Best Price

Ora le cose sono due: o la questione della congestione è vera e il mondo fuori dall’Italia è sull’orlo dell’estinzione per colpa dei bagni dopo pranzo, o in Italia hanno perso la ragione decenni fa e non l’hanno ancora ritrovata.
Mi si dirà: ma in Italia c’è gente che ha malori in acqua e muore, lo dicono i giornali ogni estate! Certo, i giornali riportano i casi di annegamento, come riportano anche le emergenze caldo in pieno Agosto.
Effettivamente capita che la gente stia male in acqua di tanto in tanto, e c’è anche qualcuno che ci lascia le penne. Ma sono casi di persone che sono colpite da congestione? No. Sono persone che hanno altri malori (attacchi epilettici, infarti, crampi gravi che bloccano i movimenti) o che nuotano in punti dove la corrente è forte, o che non sanno nuotare bene o che sono ubriache perse e via dicendo. Cause comuni di annegamento, insomma.
Il panino imbottito di prosciutto crudo e mozzarella NON è causa comune di annegamento, a meno che non ti vada di traverso mentre stai facendo la traversata dello Stretto di Messina.
Sentirsi la pancia pesante ed eruttare mentre si fa il bagno dopo aver consumato un pasto (magari abbondante) è segno che si sta digerendo, non che si sta morendo.

Ho letto articoli in cui danno persino le tempistiche di digestione e attesa a seconda di cosa si mangi. Ma per favore!
Non esistono studi che dimostrano che il bagno a pancia piena sia pericoloso e sapete perché non esistono? Perché il mondo diverso dall’Italia è vivo e vegeto nonostante il bagno postprandiale.
E sapete perché in Italia nessuno muore dopo aver fatto il bagno postprandiale? Perché la congestione da shock termico in estate non esiste. Non esiste in nessuna parte del globo terracqueo.

Quindi mamme italiane, smettetela di rompere i maroni ai vostri figli, torturandoli inutilmente con questa fesseria della congestione che capita se si fa il bagno dopo pranzo e lasciategli godere il mare in santa pace!

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

(sponsored)
Caricamento

About Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

5 commenti

  1. Personalmente mi hanno salvato perchè ero vicino alla riva ,i crampi atroci mi hanno provocato una ipossia che mi ha fatto svenire! Avevo pranzato da circa un ora e i dolori gastrici tremendi ancora lì ricordo! Cara signora con questo articolo lei si prende una grande responsabilitá e,mi creda essere nel 2016 non vuol dire nulla a proposito di questo argomento,a meno che non si debba mettere la modernità o lo scoop a tutti i costi! Ma sarebbe un giornalettismo!!!!

    • Come commentato prima, non ho nessuna pretesa scientifica o medica, mai avute. Quindi non mi prendo nessuna responsabilita`.
      Cio` che ho riportato e` solo quello che moltissimi medici italiani e soprattutto internazionali, sostengono: ossia che se non si mangia in maniera sporpositata e si gode di buona salute, non ci sono pericoli a fare il bagno nelle acque tiepide del mediterraneo in piena estate.
      Ci sono certamente persone che stanno male, come e` successo a lei e me ne dispiace, ma le cause sono innumerrevoli e concomitanti alla digestione.

  2. Questo articolo è RIDICOLO ma soprattutto PERICOLOSO! Al di là che la congestione è da digestione e non intestinale (questo proprio per capire su che basi è scritto questo articolo) ma con che responsabilità lei scrive di queste cose senza nessuna conoscenza? Io ho avuto congestione per aver fatto doccia nel momento sbagliato e mi creda sono stata malissimo! Se i medici se ne raccomandano ci sono dei motivi (ma dai! Le svelo questo super segreto!) e cioè che il sangue in fase di digestione viene chiamato allo stomaco.. Fare il bagno in questo momento soprattutto in acqua fredda può provocare richiamo del sangue agli arti e bloccare digestione! Pensi un po’! Gli altri certo non sono a rischio estinzione ma certi bambini figli di madri che credono agli articoli scritti da incompetenti come lei forse si! Scrivere è una responsabilità! Non un gioco! Mi auguro che chi le permette di farlo si ravveda! E chiedo articolo di chiarimento a riguardo! Perché come scritto sopra mi creda, di congestione non sono morta ma cmq son stata malissimo e spero non capiti né a mia figlia né a qualsiasi altro bimbo!

    • Buongiorno Valentina.
      Grazie per aver commentato, ora cerco di risponderle.
      1 La mia e` un’esperienza personale e condivisa da milioni di milioni di persone.
      2 Non ho mai detto che fare il bagno in acqua fredda vada benissimo dopo un pranzo abbondante. Ho pero` detto che l’acqua fredda in Italia non esiste vermanete, d’estate.
      3 Ho anche detto che sicuramente c’e` gente che sta male mentre fa il bagno, ma che i malori sono dati da innumerevoli cause eziologiche.
      4 La congestione “intestinale” e` un lapsus e la ringrazio per aver cosi` graziosamente sottolineato la svista, donando anche un suo personalissimo giudizio.Devo comunque sottolineare che il termine “congestione da digestione” e` una terminologia che si trova solo in Italia e che si ha la competenza e la pazienza di controllare sulla letteratura scientifica e medica internazionale, non ve ne e` traccia.
      5 Per quanto riguarda la medicina, alcuni medici rimangono imperterriti e proseguono nel sconsigliare questa pratica, mentre altri, forti di prove schiaccianti, sostengono che, a meno che non si mangi come dei maiali e poi ci si butti nell’acqua del Polo Nord, si e` sicuri. Per altro se ci si butta nell’acqua del Polo Nord si schiatta a prescindere che si abbia la pancia piena oppure no.
      6 Quella che scrive e` anche una delle due proprietarie del blog, quindi non c’e` nessuno se non me stessa che mi “da il permesso” di scrivere. Inoltre nessuno in questo blog ha pretese mediche, per quanto ho riportato come citazioni due articoli ben precisi, uno a favore e l’altro contro, in cui a parlare sono due professionisti.

      Quindi Valentina, mi spiace se lei e` stata male, ma la sua singola esperienza puo` essere stata dovuta a molte cause concomitanti che non negano la salubrita` del lasciare fare il bagno in piena estate a dei bambini che hanno mangiato un pranzo leggero.
      Arrivederci.

      Per completezza aggiungo che casi di crampi addominali sono stati registrati in atleti sottoposti ad estremi sforzi fisici dopo un pranzo. Non so quanti bambini muniti di salvagente e braccioli, siano pronto per un 200 stile libero in competizione con Michael Phelps…
      http://www.bbc.com/future/story/20130401-can-you-swim-just-after-eating

      http://health.howstuffworks.com/mental-health/human-nature/health-myths/swimming-after-eating1.htm

      https://www.dukehealth.org/blog/myth-or-fact-should-you-wait-swim-after-eating

      E posso proseguire ma mi pare inutile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *