Home » Casa Oasi » Pulizie di casa. A partire dalla cucina…
Approfitta dei Saldi Thun

Pulizie di casa. A partire dalla cucina…

pulizie-casa-bluaria-detergenti-naturali.jpeg

Che le pulizie di casa, quelle serie, abbiano inizio. Perché sono già in ritardo sulla tabella di marcia primaverile.

Vi dico subito che mi sono innamorata di una linea di detergenti  funzionale e bella da vedere e non ultimo naturale e non testata su animali: Bluaria.

Con lo sgrassatore, lo sciogli calcare, e il detergente per pavimenti pulisco la maggior parte di ciò che deve essere deterso, sgrassato, disinfettato con non poche soddisfazioni.

Ma andiamo per ordine. Quali sono le pulizie accurate da effettuare prima che arrivi l’estate, il caldo torrido e la totale mancanza anche di pensare di inserire la spina dell’aspirapolvere nell’interruttore?

1) il frigorifero.

Questo elettrodomestico ha il pieno diritto di essere prima di tutto sbrinato (altrimenti se vi sfugge questa importante operazione potete anche creare un piccolo business e aprire casa vostra per fare visitare il vostro freezer, sito naturale di preziose stalattiti e stalagmiti dalle molteplici forme), una volta eliminato il ghiaccio in eccesso, lo asciugo con un panno pulito (anche il panno carta va benissimo) e poi lo detergo con lo sgrassatore Bluaria lasciando al suo interno un profumo delicato che non invade in modo aggressivo l’elettrodomestico permettendo a tutti gli alimenti che poi vado a sistemarci di restare con i loro odori e la loro entità senza rischiare di essere confusi con degli Arbre Magique.

Nella parte superiore la cosa che necessita più attenzione è il cassettone della verdura. Non so voi, ma io ogni volta devo estrarre oggetti non ben identificati a causa della folta pelliccia di muffa e se devo essere sincera a tratti temo anche che possano prendere vita zucchine, finocchi o melanzane che sembrano diventate forme aliene venute a invadere il nostro pianeta.

Una volta svuotato il cassettone lo sciacquo con acqua tiepida, lo asciugo sempre con un panno carta e lo ripasso con lo sgrassatore Bluaria, risultato ottimo e promesse di non lasciare più cadaveri ortofrutticoli rinnovate con passione!

2) il forno.

Prima lo accendo per scaldarlo leggermente e destabilizzare il grasso depositato, poi spruzzo sempre Bluaria un po’ ovunque, lo lascio agire qualche minuto e prima con la parte ruvida della spugna nei punti più colpiti dalla mia “casalinghizia” (definizione: senso di pigrizia che nasce nei confronti delle pulizia di casa) e poi con la parte morbida pulisco con precisione ogni angolo. Infine sempre con l’intervento di un panno carta asciugo tutto accuratamente godendomi la fragranza delicata che aleggia tra le griglie.

3) la lavastoviglie

 Anche questo elettrodomestico se trascurato presenta al suo interno un mosaico di calcare da mettersi le mani tra i capelli. Qui l’intervento dello scioglicalcare Bluaria è una benedizione: lo spruzzo sulle pareti, sul fondo, programmo un bel lavaggio alla massima temperatura e poi sono soddisfazioni. Essendo un prodotto interamente naturale una volta che si apre lo sportello a fine lavaggio e fuoriesce quel vapore capace di aprirti tutti i chakra oltre ai pori della pelle lo si può respirare senza problemi e evitare collassi da inalazioni chimiche.

4) i pavimenti.

Anche loro hanno bisogno di un’attenzione in più durante la grandi pulizie, così qui compio la azione “trifasica”:

prima fase: ci passo sopra, con dovizia di pignoleria, l’aspirapolvere; seconda fase: ci ripasso con un panno antistatico, successivamente sono tentata di leccare ogni singolo centimetro della superficie ma rendendomi conto che si tratta di un pensiero compulsivo ossessivo da igienista squilibrata arrivo alla terza e ultima fase che è quella di dare lo straccio con il detergente concentrato per pavimenti e superfici dure Bluaria.

Mi fermo ad osservare il mio operato appoggiando il mento sulle mani accavallate sopra la punta del manico della scopa nel miglior stile della casalinga da pubblicità e sono contenta, mi sento leggera, e anche pulita dentro. Rimetto a posto i miei preziosi alleati amici dell’ambiente e nemici dello sporco che con la loro multifunzionalità mi hanno spinto a eliminare la gamma infinita di detergenti che tenevo in casa.

E che il minimal sia sempre con me.

Buona pulizia a tutti!

 

Comunicazione importante per le nostre lettrici:

E’ nostra abitudine promuovere brand che ci piacciono realmente, perché li usiamo già da tempo o perché ci incuriosiscono per il messaggio etico che portano, perciò non ci focalizziamo solo sul  riscontro economico che ne consegue visto che avere un blog nel nostro caso significa avere un lavoro, e come ogni lavoro che si rispetti prevede una retribuzione.
Questo post anche se parla in modo diretto del brand non è affatto sponsorizzato rispetto al precedente. E’ che i prodotti di questa marca ci hanno conquistato e ne parliamo liberamente come quando a un’amica si consiglia un qualsiasi prodotto perché noi ne siamo rimaste soddisfatte!

 

 

detergenti-per-la-casa-pulizie-bluaria.jpeg

 

 

 

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

(sponsored)
Caricamento

About Deborah Papisca

L'avvento dell'era dei blog e dei forum forgia la sua fortuna permettendole di realizzare il sogno di una vita: vedersi pubblicare un romanzo. 'Di materno avevo solo il latte' è uscito il 10 maggio 2011 e sembra avere valicato i confini delle sue aspettative oltre ad averla finalmente conclamata scrittrice ufficiale. Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *