Home » Notizie e Lavoro » Lavoro » Finita la maternità voglio trovare lavoro. Da dove comincio?
Approfitta dei Saldi Thun

Finita la maternità voglio trovare lavoro. Da dove comincio?

trovare-lavoro-dopo-maternità.jpeg

Trovare lavoro dopo la maternità non è impresa facile e di sicuro vi starete ponendo moltissime domande.

Se il periodo post parto ha l’obiettivo preciso di accudire il bambino, accogliere i suoi pianti, le notti più o meno in bianco, le poppate frequenti e a volte estenuanti, insomma di fare vivere la mamma in funzione di un piccolo essere urlante e molto esigente è normale che lei senta poi la necessità di rimettersi in gioco sul lavoro e di riappropriarsi di un po’ di sana indipendenza. Se siete tra coloro che un po’ accusano il senso di colpa, date retta, buttatelo via. Nell’umido, nel secco, nella plastica, dove volete, ma sbarazzatevene prima possibile. E’ normale e assolutamente umano provare il desiderio di ritornare in un certo senso a vivere, a respirarsi, a sentirsi nuovamente esseri pensanti e soprattutto pensare anche un po’ a se stesse. Si passa da un periodo molto lungo in cui ci si è concentrati sul bambino, sui suoi bisogni e sulla famiglia ad uno in cui le nostre necessità iniziano nuovamente a far capolino.

Perciò se avete in mente di cercare lavoro, fatelo!

Se lo avete perso durante la gravidanza perché è terminato un contratto, se volete riconquistare autonomia economica, professionalità e, perché no, anche l’autostima o semplicemente perché sentite che questo è il momento giusto, pensate seriamente di riprendere la vita lavorativa.

Molte mamme provano questo desiderio. Ma quante veramente riescono a realizzarlo? 

Ecco qualche spunto per valutare se e come cercare un nuovo lavoro:

  • Chiedete il parere ad altre mamme: scoprirete che quello che provate in questo momento è di certo esperienza condivisa!
  • Non accettate il primo impiego che vi capita solo per dare il vostro contributo in famiglia. Vi trovereste a distanza di qualche mese a rimpiangere la scelta fatta. Perciò vietato accontentarsi.
  • Forti del punto 2) cercate quindi qualcosa che vi appassioni. Sentirsi stimolate nella ricerca di un lavoro che faccia veramente al caso vostro
    e che si sposi con la vostra personalità e le vostre passioni, malgrado i vostri impegni familiari. Essere stimolate, in un momento come quello dei primi mesi del bambino è fondamentale anche per le mamme. Se non vi piace quello che fate, probabilmente sarà difficile farlo tutti i giorni con successo.
  • Per farlo in modo veloce e semplice potete consultare i portali online di annunci. Uno dei più famosi è sicuramente www.bakeca.it, il sito che raccoglie inserzioni da tutta Italia, organizzato secondo tante categorie diverse: case, auto e moto, tecnologia, corsi di formazione e, appunto, ricerca di lavoro. Se ad esempio cercate lavoro a Roma vi basterà andare sulla home del sito, impostare come città di riferimento Roma e cliccare sulla categoria “Lavoro” (la trovate sulla sinistra dell’home page). Naturalmente potete impostare alcune preferenze: grazie al pratico sistema di filtri potete facilmente circoscrivere l’area di competenza dell’impiego che desiderate trovare: contabilità, grande distribuzione, risorse umane, agenti di vendita etc. Cliccando su ogni annuncio poi, potete leggere le informazioni sulla tipologia contrattuale, se si tratta di un lavoro part o full time, la retribuzione e molto altro.
  • Fate attenzione al Curriculum Vitae! Lui pretende un occhio di riguardo. Cercate di preferire il formato europeo che sintetizza efficacemente le vostre esperienze ed è di facile consultazione da parte degli addetti alle risorse umane.
  • Infine allenatevi a credere sempre in voi stesse e a non smettere mai di farlo e un grande in bocca al lupo! Ho appreso di recente che rispondere “crepi” a questo augurio rifiuta l’augurio stesso. La bocca di mamma lupa è il posto più sicuro per il suo cucciolo poiché per spostarli da un luogo a un altro lei li prende in bocca. Perciò direi un bel “W il lupo!” ci sta tutto….

post sponsorizzato

 

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

(sponsored)
Caricamento

About Deborah Papisca

L'avvento dell'era dei blog e dei forum forgia la sua fortuna permettendole di realizzare il sogno di una vita: vedersi pubblicare un romanzo. 'Di materno avevo solo il latte' è uscito il 10 maggio 2011 e sembra avere valicato i confini delle sue aspettative oltre ad averla finalmente conclamata scrittrice ufficiale. Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *