Home » Oroscopo » Carta d’identità dei segni zodiacali: Acquario
Approfitta dei Saldi Thun

Carta d’identità dei segni zodiacali: Acquario

acquarioQuando: dal 21 gennaio al 18 febbraio

Pianeta governatore: Saturno secondo l’Astrologia Antica, poi sostituito con Urano in

epoca moderna

Elemento: Aria (parola chiave PENSIERO CREATIVO)

Periodi dell’anno di forza: quando il Cielo è coperto da nuvole minacciose, prima dello

scarico di una tempesta

Colori che danno forza: azzurro, nero, verde acqua.

Principali caratteristiche: undicesimo segno dello Zodiaco ed ultimo dei tre segni di Aria (gli altri sono Gemelli e Bilancia), l’Aquario rappresenta della forza creativa del pensiero nel suo stadio più evoluto. Il nativo viaggia su binari mentali superiori rispetto alla massa, distinguendosi per le sue idee anticonformiste e rivoluzionarie. Divagare è la sua arte, attività in cui si perde e grazie alla quale riesce a sognare e prevedere improbabili scenari futuri. Si dice che chi sceglie di incarnarsi in questo segno provenga da un altro pianeta. Così le sue memorie non sono legate alla cultura terrestre e spesso il nativo non si riconosce in nulla di quello che lo circonda. Egli cerca solo di ripristinare visioni perdute di un mondo tecnologicamente avanzato. Questo è il suo contributo più grande, perché egli ha il compito di concretizzare le sue idee avanzate per migliorare la vita intorno a sé.

Emozioni negative: scollegamento dalla realtà, per i motivi spiegati sopra. L’Aquario fa parte del gruppo dei Segni Fissi, cioè quei Segni durante il cui svolgimento non si evidenziano particolari cambiamenti climatici. Questa fissità, necessaria al radicamento di nuove situazioni, porta però ad un irrigidimento sulle proprie posizioni e a supponenza. Il nativo si sente superiore, anche se a volte oggettivamente questo atteggiamento non è giustificato.

Trasformazione della supponenza: l’Aquario si trova in opposizione al Leone, il punto zodiacale dell’Ego, che rappresenta quindi l’ombra per l’Acquario. Ciò significa che in questo segno l’Ego viene espresso come personalità forte ed ingombrante oppure come apertura totale agli altri. Infatti una forte caratteristica dell’Aquario è il senso di fratellanza ed uguaglianza, che lo porta a non prendere in considerazione i ruoli sociali o le convenzioni. Entrambi questi atteggiamenti sfociano però in supponenza, da una parte come comportamento aggressivo e dall’altra come difesa. Imparando a maturare un sano atteggiamento di distacco, sarà  possibile seguire le intuizioni, una grande virtù di questo segno, che lo aiuteranno a fare luce sull’origine dei propri comportamenti disarmonici, insegnandogli a riportare equilibrio nella propria vita.

Organi bersaglio: milza e pancreas, gli organi che energeticamente rappresentano la parte femminile umana. L’Aquario, come segno d’Aria emana un’energia di tipo maschile, legata al pensiero e alla logica e di conseguenza lontano dal sentimento e dall’emozione. Di conseguenza, le somatizzazioni si scaricano su questi due punti, in cui avviene l’emissione delle sostanze che ci aiutano a digerire gli zuccheri, ciò che ci rende la vita più dolce, simbolo dell’Archetipo Materno. Un uso eccessivo di alimenti dolci denotano un tentativo di compensare la carenza di calore affettivo.

Rimedi:

Fiori di Bach – Water Violet, per equilibrare la supponenza; White Chestnut, per alleggerire la mente

Oli Essenziali – cipresso, contro la tensione nervosa e lo stress; pino silvestre, per rinfrescare una mente sovraffaticata

Stefania-Marinelli

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

(sponsored)
Caricamento

About Oasi Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *