Home » Oroscopo » Carta d’identità dei segni zodiacali: Cancro
Approfitta dei Saldi Thun

Carta d’identità dei segni zodiacali: Cancro

cancro

Iniziamo la settimana con la carta d’identità del segno zodiacale del cancro!

Dal 22 giugno al 22 luglio

Pianeta governatore: Luna

Elemento: Acqua (parola chiave EMOZIONE)

Periodi dell’anno di forza: inizio estate, quando l’aria è calda ma non torrida.

Colori che danno forza: i colori chiari e neutri (bianco, argento, grigio perla) legati alla luce riflessa del nostro satellite.

Principali caratteristiche: quarto segno dello Zodiaco, è colui che approfondisce i rapporti interpersonali intessuti dal Gemelli che l’ha preceduto. Il Cancro ha bisogno di creare intimità intorno a sé, per sentirsi protetto e custodito. Una volta che sente di potersi fidare di chi lo circonda, perde la sua riservatezza difensiva, si rilassa e si permette di essere se stesso.

Essendo il primo segno d’Acqua, legato quindi al mondo emotivo, è molto creativo e originale, per esprimere così il suo tenero mondo esteriore, fatto di movimenti fluidi ed armonici.

E’ fortemente soggetto alle influenze esterne, soprattutto a quelle della figura materna, la prima persona esterna a sé con cui un essere umano entra in contatto. Questo perché i segni d’Acqua non conoscono una forma, avendo questo elemento sempre necessità di un contenitore. Questo atteggiamento fa sì che il Cancro cerchi con tutto se stesso di assumere la giusta forma per essere contenuto nelle grazie della persona che si trova davanti, incamerando senza esprimerla, la sua vera natura.

Emozioni negative:

instabilità emotiva, a seguito di quanto descritto sopra. Il suo eccessivo bisogno di essere amato ed accettato lo porta a negare se stesso se questo non è conforme alle aspettative dell’ambiente esterno, generando una serie di emozioni contorte, che vanno dalla mansuetudine a repentini scatti d’ira, quando il Cancro realizza di non poter più mantenere una situazione scomoda per se stesso.

A volte si chiede perché gli altri gli chiedano cose che lui fa fatica a dare, ma in realtà non si accorge che è stato lui a nutrire quelle aspettative negli altri.

Trasformazione dell’instabilità: comprendere che l’accettazione e il sentirsi amato inizia dentro di noi, guardando con amore e tenerezza tutto ciò che ci riguarda. Le altre persone sono protagonisti della lezione d’anima che abbiamo scelto prima di nascere ed ogni segno astrologico rappresenta una porta d’ingresso attraverso la quale noi giungiamo qui. Ogni porta ci dona una forma che si esprime con modalità precise di esperienza legate al significato di quel dato segno.

Vedendo la Vita da questo punto di vista, noi usciamo dal meccanismo di vittima/carnefice e ci prendiamo la responsabilità dei nostri dolori e delle nostre gioie e smettiamo di accusare gli altri se sentiamo che qualcosa è fuori equilibrio.

Organo bersaglio: stomaco. Essendo il Cancro legato al nutrimento attraverso cui assume una determinata forma, lo stomaco è l’organo che trasforma quel nutrimento fisico e psichico in sostanza materica, determinando la tipologia del nostro corpo. Nello stomaco avviene il processo del Fuoco e del Calore per la digestione del cibo e per questo lo stomaco è considerato il Grande Alchimista Interiore.

Per lo stesso principio, tendendo a rimuginare in sé le emozioni senza esprimerle, il Cancro non lascia uscire il Fuoco, che diventa autodistruttivo, instaurando una dinamica di surriscaldamento, che porta all’insorgere di malesseri in quella regione del corpo.

Rimedi:

Fiori di Bach – Clematis, contro l’eccessivo bisogno di un nido; Aspen, per riequilibrare l’ipersensibilità e iperreattivà emotiva.

Oli essenziali – lavanda, come antidepressivo e contro i disturbi digestivi.

A lunedì prossimo con il Leone!

Stefania-Marinelli

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

(sponsored)
Caricamento

About Oasi Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *