Home » Diario Oasi » Cronache Americane » Da mamma pin-up a mamma tigre!

Da mamma pin-up a mamma tigre!

mamma

Oggi ho scoperto che nonostante faccia di tutto per proclamarmi una mamma che non giudica il prossimo, sono invece una che lo fa e mi viene così naturale che neanche me ne accorgo.
Vergognati, Enrica!!
Ho scoperto di aver giudicato, etichettato e archiviato una mamma come frivola, senza cervello, totalmente mamma OC (Orange County, sinonimo di puzza sotto il naso e apparenza feroce).

Conosco Fighettina Mom da due anni e se ben ricordate l’avevo presentata come una persona profonda come una pozzanghera in via di prosciugamento.
Beh, mi sbagliavo.
FM è frivola, sempre di verde smeraldo vestita, con qualche concessione ad altri colori pastello, costantemente sull’orlo di una risatina isterica o di un pettegolezzo acidello.
Fuori dalla scuola, in mezzo a tutte le mamme e ai papà, lei si muove come un’ ape tra i fiori, impollinando ogni gruppettino di genitori con il suo charme.
Un sorriso di qua, una ciglia sbattuta di là e le si legge in faccia la totale soddisfazione di chi ha portato a termine la missione del secolo: il nulla.
Ecco cosa è sempre stata per me FM.
Che stronza che sono.
Beh, stamattina mi sono dovuta ricredere perché FM ha guadagnato 1000 punti nella mia personale classifica di persone da stimare.
FM ha invitato me e qualche altra mamma a casa sua per festeggiare l’ultimo giorno di scuola: mentre i nostri figli erano ancora a lezione, noi mamme ci siamo intrattenute con un bicchiere di mimosa e qualche dolcetto. 50 punti.
La casa di FM me la immaginavo gigantesca come molte delle case qui in OC. Invece è una casettina piccolina, graziosissima, molto accogliente. 150 punti.
Piatti, bicchieri, tazze, accessori e ninnoli tutti verde smeraldo o colori pastello. 2 punti dati per la coerenza.
FM si mette a raccontare della recita di danza della figlia. Mi aspettavo che cominciasse ad osannare la piccola Fracci con l’apparecchio, vantandosi di essere mamma di tale talento e invece FM mi ha stupito.

«La recita ci è costata 160 dollari! Ma vi rendete conto?! Abbiamo dovuto comprare il tutù apposta che userà solo in questa recita perché l’anno prossimo le sarà piccolo. Ho dovuto comprare persino i trucchi indicati dall’insegnante perché tutti i colori dovevano essere uguali. Mi sono persino dovuta sorbire due lezioni di un’ora ciascuna su come truccare mia figlia e come acconciarle i capelli perché tutte le bambine dovevano essere perfettamente uguali. E oltre a questo abbiamo persino dovuto comprare il biglietto, ogni membro della famiglia!!! Ma scherziamo?!»

Uhm…reazione inaspettata. Ma il meglio doveva ancora venire.

«E per cosa? 2 minuti! No, non so se capite: 2 MINUTI in cui hanno fatto 4 passi in croce. Ma cosa le hanno insegnato in 6 mesi di danza?? Ah, ma alla fine proprio sono scoppiata! Ovviamente è vietato fare foto o filmare. Se vuoi un ricordo dell’evento devi comprare le foto da loro: 35 dollari una foto e 50 dollari il DVD. Ma siamo pazzi?! Ma io devo pagare 50 dollari per vedere 2 minuti di mia figlia truccata come un travestito? MAI PIU`!»

798 punti e se la matematica non è un’opinione, FM è arrivata a 1000 punti nel giro di 10 minuti.
E chi se lo sarebbe aspettato!
Al momento dei saluti le ho sorriso e questa volta l’ho fatto con calore e non come se fossi preda di una paralisi facciale.
Ma FM è sempre FM.
«L’hanno prossimo le faccio fare violino, mi hanno detto che lo smalto per le unghie lo passa la scuola!»
Nonostante ciò i 1000 punti rimangono…

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

(sponsored)
Caricamento

About Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

3 commenti

  1. ahahha…troppo forte…sulla danza concordo infatti il prossimo anno la mia “bimba” farà ginnastica artistica per fortuna voluta da lei….noi mamme ci siamo rifiutati di fare un saggio per euro 200,00 dove comunque potevano partecipare solo i genitori e gli altri dovevano pagare, più vestito più trucco e alla fine l’abbiamo spuntata per 60 euro un balletto molto carino presso una palestra (dove giocano partite pallacanestro con spalti)….vari balletti uno semplice e un musical tratto dalla storia del mago di oz. mia figlia era entusiasta ed emozionata e nonostante allagamenti e diluvio universale proprio quel giorno a Roma tutto è andato bene….. comunque chiedendo in giro questo è quello che fanno tutte le scuole di danza …anche il debutto del primo anno di danza dove comunque è chiamata propedeutica perchè fai pià ginnastica che danza….. è un evento “MONDIALE” :p

  2. Mia figlia fa Lacrosse. Costa un botto l’iscrizione. Però una volta che hai comprato lo stick, il mouth guard e i goggles, sei a posto per alcuni anni. Inoltre in una partita di 1 ora riesco a vederla in azione per almeno 40 minuti!!! LOL!
    È bello potersi ricredere, in positivo, delle persone. A me capita spesso il contrario 🙁

    • mia figlia fa ginnastica ritmica da due anni per sua scelta. Mi sono ripromessa una volta finita la scuola materna di non influenzarla in alcun modo sul possibile sport da farle praticare. Invece lei ha mostrato un certo interesse verso quella disciplina che fa con divertimento e a me questo basta. Alla fine dell’anno si è rifiutata di affrontare il saggio malgrado abbia fatto mesi di prove. E per fortuna non sono una di quelle madri esagitate, alias soccer mum, che per colmare i propri vuoti costringe la fglia a esibirsi a costo della vita. Lo sport deve essere un momento costruttivo, di gioco, divertimento e che in qualche modo equilibri il bambino ma tutto con la massima misura secondo me…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.