Home » Salute e Benessere » Rimedi » Bellezza » 4 bagni aromatici e ammorbidenti naturali
Approfitta dei Saldi Thun

4 bagni aromatici e ammorbidenti naturali

bagni-aromatici

Per ammorbidire e idratare la pelle, per renderla più luminosa ed elastica, non c’è niente di meglio dei bagni aromatici. Se avete la vasca potete immergervi tutto il corpo (capelli compresi), se avete la doccia potete decidere di agire localmente (per esempio facendo dei pediluvi, o delle spugnature; potete immergere le mani, i gomiti o i capelli) o farvi una doccia aromatica mettendo le erbe in un sacchettino di cotone (basta un quadratino di mussola da chiudere con uno spago) per poi appenderlo sotto il getto d’acqua calda della doccia.

I bagni che ho scelto per voi sono:

1) bagno ammorbidente al latte

Aggiungete un bicchiere di latte intero in cui avete lasciato in infusione due bustine di camomilla per 2 ore all’acqua del bagno oppure mettete 3 cucchiai di latte in polvere con 50 g di fiori di camomilla in un sacchettino

2) bagno tonificante alla melissa

Fate un infuso di melissa mettendo una manciata di foglie di melissa in mezzo litro d’acqua bollente e lasciate riposare il tutto per 10 minuti. Aggiungete all’acqua del bagno. Oppure, mettete una manciata di foglie di melissa in un sacchettino da appendere alla doccia

3) bagno calmante alla camomilla

Fate un infuso di camomilla da aggiungere all’acqua del bagno oppure appendete due bustine di camomilla alla doccia

4) bagno illuminante ed ammorbidente al rosmarino, foglie di mora e melissa

Fate un infuso con: una manciata di foglie di rovo, una manciata di foglie di melissa e qualche rametto di rosmarino in 1,5 lt di acqua bollente. Fate riposare e filtrate. Aggiungete all’acqua del bagno. Oppure, mettete le erbe in un sacchettino da appendere sotto il getto di acqua calda della doccia.

Vi auguro un piacevolissimo bagno aromatico e rimango la vostra affezionata Francesca “streghetta” Tantalo.

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

(sponsored)
Caricamento

About Oasi Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *