Home » Educare » La maestra non ha più ragione

La maestra non ha più ragione

maestra

Le cose cambiano e oggi alla maestra non si da più ragione come si faceva un tempo. Oggi si preferisce darle torto a prescindere, a favore dei figli i quali, cuori di mamma, sono delicati come cristalli Swarovsky.
Troppi compiti, interrogazioni difficili, compiti in classe assurdi, voti ingiusti, la lista è lunga. Non è certo una novità  e molti di noi hanno qualcosa da dire in proposito: come questa mamma che ha scritto una lettera al direttore de La Stampa, spiegando che si deve tornare a dare ragione agli insegnanti per il bene dei nostri figli.

Difendere ad oltranza i giovani serve solo a farli crescere con la distorta idea che ogni difficoltà  è gestita da qualcun altro, sollevandoli da ogni responsabilità .
Prendere le loro difese a prescindere li rende deboli e impreparati ad affrontare la vita, soprattutto quando i genitori non ci saranno più.
Fin qui devo dire che mi trovo d’accordo. Dove però il punto di vista di questa mamma diverge dal mio è quando afferma che agli insegnanti bisogna dare “sempre“ ragione, anche quando hanno torto.

Lei sostiene che questo servirà  al loro (dei ragazzi) “[…] percorso di crescita e di emancipazione che devono compiere per diventare degli adulti consapevoli e intellettualmente onesti” e soprattutto che “[…]i bambini devono comprendere che le loro azioni hanno delle conseguenze e che la mamma e il papà  non saranno sempre pronti a coprire le loro spalle.[…]”.

Non concordo: mia madre era una di quelle mamme che dava ragione agli insegnanti anche quando sapeva che erano in torto e lo faceva perché secondo lei era questo il modo di insegnarmi a rispettarli.
Come risultato io sono cresciuta con l’idea di sbagliare sempre, incerta sulle decisioni da prendere, confusa dal fatto che quando sapevo di avere ragione mi sentivo comunque forzata a negarlo.

I nostri figli hanno bisogno di avere davanti agli occhi l’esempio di genitori e adulti in generale che cercano di capire la verità  dietro un evento, prima di giudicare o prendere posizioni.
Come possono i nostri figli imparare a dare fiducia e a guadagnarsi fiducia se crescono vedendo la loro onestà  ignorata? Come possono diventare adulti in grado di discernere ciò che è giusto da ciò che non lo è se vivono costantemente criticati e non creduti anche di fronte all’evidenza?

Voglio che i miei figli siano in grado di valutare le informazioni a loro disposizione, prendere posizione e farla rispettare con argomentazioni valide, senza mai dimenticare il rispetto altrui. Per raggiungere questo traguardo importante, non ritengo che la maestra debba per forza avere sempre ragione!

Cosa ne pensate?

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

(sponsored)
Caricamento

About Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.