Home » Notizie e Lavoro » Lavoro » Tempi di crisi? Prova a fare questo lavoro…
Approfitta dei Saldi Thun

Tempi di crisi? Prova a fare questo lavoro…

lavoroLa crisi dilaga come una macchia di petrolio nel mare. La disoccupazione è più in voga delle infradito Havaianas e i giovani che vagano disperati in cerca di lavoro tra una agenzia interinale, un centro per l’impiego e un bar tabacchi dove sventolano coloratissimi i “gratta e vinci” (che non si sa mai una botta di fortuna) sembrano le comparse della nuova stagione di The Walking Dead.
Insomma, in giro è una catastrofe e se prima il muratore, l’elettricista, il saldatore, il tornitore, il coltivatore diretto, l’arrotino erano mestieri bistrattati dalle nuove generazioni che bramavano intraprendere la corsa alla carriera di manager rampanti, ora sono ambiti quanto un Oscar.
Ma il tracollo del nostro equilibrio socio-economico ha portato molti a fare di una necessità  impellente una grande virtù e spremere le meningi per inventarsi una impresa da far nascere e dare sfogo alla fantasia e all’estro perciò molte aziende sono nate, molti giovani si sono reinventati e molte professioni sono state rivalutare come occupazioni interessanti.
Scartabellando qua e là  abbiamo trovato mestieri  che potrebbero fare al caso vostro:

1.    Speaker radiofonica e PR
Se avete la logorrea dalla vostra e pensate che la timidezza sia un trattamento contro la cellulite questo potrebbe essere la vostra occupazione ideale. Occorre una buona dose di pianificazione, estro, capacità  di comunicare e stare in mezzo alla gente. Un buon punto di partenza è contattare una radio locale e chiedere la possibilità  di fare un periodo di tirocinio mentre per la PR  basta consultare i portali delle agenzie di pubbliche relazioni che spesso cercano personale per promuovere eventi;

2.    Assistente bagnanti. Siete desiderose di essere la Pamela Anderson “de noatri”? Avete il fisico scolpito e il davanzale prosperoso? Sapete correre verso l’acqua al ralenty con i capelli che si muovono sinuosi al vento? E soprattutto, sapete nuotare come Federica Pellegrini? Ecco, avete trovato il lavoro della vostra vita! Sembra che le possibilità  di trovare un impiego simile siano alte. E’ necessario prendere il brevetto che si ottiene seguendo un corso specifico, infine si affronta un esame finale e si ha poi la possibilità  di lavorare presso alberghi, piscine, parchi acquatici.

3.    Gelataia. Sì avete letto bene. E perché no? Il gelato è buono, piace a tutti si mangia sia d’estate che in tutte le altre stagioni e mette allegria. La cosa migliore per apprendere questo mestiere è sul campo. Perciò rivolgetevi a un professionista e se lo desiderate potete anche specializzarvi in una particolare tecnica, che mica è semplice fare un cono di tre euro e cinquanta, dove ti vengono chiesti tutti i gusti esistenti al mondo con panna montata e, dulcis in fundo, polvere di amaretto come decorazione finale. Provateci voi a ribaltare il cono, impanarlo e rialzarlo integro”

Di certo sul web non mancano le occasioni per cercare un’opportunità  lavorativa in questi ambiti…dimenticatevi quindi (per ora) le offerte superpagate per manager e dirigenti di portali come questo, ma concentratevi  invece su portali alternativi come motorelavoro oppure bachecalavoro!

Dunque la crisi c’è e non possiamo negarla ma anche lei ha un lato della medaglia lucente e ricco di opportunità , basta saperle cogliere, credere in se stessi e nella proprie capacità , guardare verso nuovi orizzonti e poi, come si dice, “la fortuna aiuta gli audaci”!

 

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

(sponsored)
Caricamento

About Deborah Papisca

L'avvento dell'era dei blog e dei forum forgia la sua fortuna permettendole di realizzare il sogno di una vita: vedersi pubblicare un romanzo. 'Di materno avevo solo il latte' è uscito il 10 maggio 2011 e sembra avere valicato i confini delle sue aspettative oltre ad averla finalmente conclamata scrittrice ufficiale. Continua a leggere

3 commenti

  1. credo che se facessi la speaker radiofonica alla fine la gente chiamerebbe la stazione radio chiedendo “pietà ! stà  un po’ zitta!!!”.
    Stazioni radio siete avvertite, io ci sono, se mi volete fatemi un fischio! 😀

  2. Vero!
    Con la maternità ho scoperto di essere improvvisamente considerata una risorsa sulla quale non si poteva fare affidamento ed è iniziata una sottile pressione psicologica che mi fa sentire “diversa”.
    Al ritorno al lavoro ho scoperto che le mie colleghe avevano fatto carriera ed io invece in un angolo.
    Ma come dicevi la fortuna aiuta “le” audaci ed io mi sono messa di buzzo buono e mi sono reinventata un lavoro sfruttando le potenzialità di internet, la rete, il mondo social e condividendo questo con tutte le mamme nella stessa condizione. Ne parlerò sul web perchè credo sia ora di far capire che le mamme possono fare grandi cose!
    Un Abbraccio
    Beatrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *