Home » A voi la parola » La dieta del pancione

La dieta del pancione

dieta in gravidanzaL’autore del guest post di oggi è Il Nutrizionista che  ci parlerà  della dieta migliore per donne in gravidanza, buona lettura!

Prendersi cura della propria salute alimentare è sempre importante, ma in periodi della vita particolari come il periodo di gravidanza, diventa davvero fondamentale. Nei fatidici nove mesi, una dieta corretta appare come la soluzione migliore per salvaguardare il benessere di vostro figlio.

Attenzione ai nemici della gravidanza!

Per scongiurare gli imprevisti aumenti di peso e quei piccoli e fastidiosi problemi di salute, presenti durante la maternità , è importante seguire alcuni piccoli divieti alimentari. I classici cibi pronti o poco cotti, insieme alle carni e gli insaccati crudi, sono considerati pericolosi e generatrici delle infezioni dannose durante la gestazione. Isteriosi, salmonellosi e toxoplasmosi sono esempi di questi nemici sempre pronti all’invasione del vostro organismo.

Cosa evitare di mangiare

Inoltre è preferibile evitare anche tutti i generi alimentari appartenenti al mare, i vari frutti di mare crudi, ma anche cotti, potrebbero essere davvero dannosi. Ovviamente è indicato, al fine di una corretta alimentazione durante la gravidanza, rinunciare alle bevande alcoliche, al caffè e soprattutto al fumo.

 

Proteine Acido folico, vitamina D, calcio, Fosforo. Gli alleati per la dolce attesa

Queste sostanze sono essenziali per l’organismo della madre e del feto. Durante i nove mesi di maternità  il fabbisogno di questi elementi cresce notevolmente ed è opportuno, quindi, soddisfarlo, sempre ma senza esagerare. Infatti è errata la convinzione portatrice dell’idea che, in questo delicato lasso di tempo, si debba “mangiare per due”, anzi, all’interno dei primi tre mesi di gestazione, per ottemperare al raggiungimento di una corretta dieta, è sufficiente assimilare un numero di calorie giornaliere che può variare tra le 1600 alle 1800. In seguito, consigliandosi con il proprio nutrizionista di fiducia, sarebbe opportuno aumentare gradualmente tale valore.

In generale, in relazione al diverso stato fisico, sono consigliate le seguenti modalità  di aumento di somministrazione giornaliera di calorie:
“¢    Per una gestante in equilibrio di peso è consigliabile un incremento calorico di circa 150-200 calorie al giorno;
“¢    Per una gestante sottopeso, l’incremento calorico dovrebbe essere compreso all’interno dell’intervallo di valore che va dalle 350 alle 400 calorie al giorno;
“¢    Per una gestante sovrappeso, l’incremento calorico dovrebbe essere compreso all’interno dell’intervallo di valore che va dalle 100 alle 150 calorie al giorno.

Perciò care future mamme queste piccole accortezze possono davvero salvaguardare, nel miglior modo possibile, il vostro benessere e quello del bebè.

 

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

(sponsored)
Caricamento

About Deborah Papisca

L'avvento dell'era dei blog e dei forum forgia la sua fortuna permettendole di realizzare il sogno di una vita: vedersi pubblicare un romanzo. 'Di materno avevo solo il latte' è uscito il 10 maggio 2011 e sembra avere valicato i confini delle sue aspettative oltre ad averla finalmente conclamata scrittrice ufficiale. Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.