Home » Notizie e Lavoro » Notizie » Due uomini sperimentano il dolore del parto

Due uomini sperimentano il dolore del parto

Dopo avere visto il video qui sotto riportato confesso di avere riso e parecchio.

Ma ho anche provato un senso di tenerezza per questi due coraggiosissimi ragazzi olandesi che si sono prestati ad uno degli esperimenti più duri: vivere ogni singolo istante il travaqlio che una donna deve affrontare per far nascere il suo bambino.

Inizialmente i due giovani spavaldi hanno avuto un approccio divertito ma poi osservate i loro volti alla fine dell’esperimento.

Sondaggio: Che senso date a tutto questo?

A. Ok, adesso sanno che cosa proviamo noi donne e si renderanno conto che quando partoriamo non si tratta di un esorcismo;

B. Ok, adesso che hanno sperimentato il dolore del parto forse ridimensioneranno il 37 di febbre e capiranno che non è l’equivalente di avere contratto la lebbra ;p

C. Non ha alcun senso. L’uomo ha una struttura fisica che per natura non è in grado di sopportare dolori simili. Lasciatelo a noi donne, va…

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

(sponsored)
Caricamento

About Deborah Papisca

L'avvento dell'era dei blog e dei forum forgia la sua fortuna permettendole di realizzare il sogno di una vita: vedersi pubblicare un romanzo. 'Di materno avevo solo il latte' è uscito il 10 maggio 2011 e sembra avere valicato i confini delle sue aspettative oltre ad averla finalmente conclamata scrittrice ufficiale. Continua a leggere

6 commenti

  1. bha io sinceramente non capisco questa ostinazione a paragonare l’ uomo con la donna, l’ esperimento è puramente dimostrativo perchè gli ormoni che ha in circolo la donna in quel periodo potrebbero alterare il risultato, in meglio o in peggio!!
    E se durante il parto vengono rilasciate delle sostanze come l’ adrenalina per esempio?Come ripercorrere le stesse condizioni di una donna che partorisce? e poi chi lo sa se ogni donna è uguale o alcune soffrono di più e altre di meno?
    E infine una volta dimostrato che l’ uomo non è capace a sopportare il dolore che prova la donna, cosa abbiamo ottenuto?
    Mi viene la febbre una volta ogni 5 anni, se per quella volta mi sento a pezzi con le ossa rotte e un gran malditesta dovrei sentirmi meglio perchè mia moglie (per esempio) ha sofferto i dolori del parto?? forse dovrei andare ugualmente al lavoro? o forse non dovrei lamentarmi??
    Non sarebbe meglio accettare definitivamente che siamo esseri diversi, con funzioni diverse, menti diverse ( è palese che le donne sono più intelligenti ), ma che insieme creiamo una delle cose più belle della natura, bha!!!!

    • Io andrea, mi sono fatta solo due grasse risate 😀 Con tutto il reispetto per i dolori provati dai due 🙂
      Non penso che volessero veramente provare nulla in realtà… e comunque si, hai ragione. E` solo che alle volte si sentono certi uomini che ti guardano con sufficienza, sminuendo il dolore che provi… allora si, ti assicuro che ogni donna in travaglio ha desiderato di passare i suoi dolori al padre di suo figlio… 😉

  2. sono d’accordo con Andrea!

  3. non si è provato chissà  che perchè comunque non si può ricreare perfettamente le stesse condizioni…
    Io però lo farei provare a certi uomini che si sentono sempre superiori e che pensano che le donne sanno solo piangere e lamentarsi…tortura??? no semplice esperimento scientifico… 😉
    Dite che sono un pò sadica??? nooooo è un modo come un altro per far ridimensionare certi palloni gonfiati che sanno solo fare i gradassi davanti a una donna…

    • Concordo sia con Andrea che con Daniela. Non ha alcun senso che l’uomo così diverso fisicamente dalla donna sperimenti un dolore che ci appartiene per natura. Al tempo stesso ad alcuni uomini gli appiccicherei volentieri tutti quegli elettrodi ;P

  4. GLI UOMINI MERITEREBBERO DI PROVARE A PARTORIRE ANCHE LORO COSI LA PIANTEREBBERO DI CHIEDERE FIGLI ALLE LORO COMPAGNE E SOPRATTUTTO DI METTERSI CON DONNE PIU GIOVANI PER AVERNE ALTRI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.