Home » Notizie e Lavoro » Notizie » Storia di un amore fraterno: i fratelli Long e il Triathlon

Storia di un amore fraterno: i fratelli Long e il Triathlon

A Cayden Long, poco dopo la nascita, è stato diagnosticata una Paralisi Cerebrale, una malformazioni al cervello che gli avrebbe impedito di sviluppare la capacità  di muoversi e di parlare come ogni altro bambino sano.
Per i genitori e per il fratello di Cayden, Connor, ovviamente la notizia non è stata facile da accettare, ma con il passare degli anni questa famiglia (come molte altre in condizioni simili) ha imparato a vivere la condizione di Cayden al meglio. Soprattutto il fratello di Cayden, Connor, più grande di un paio d’anni, ha stabilito con il fratellino un legame così profondo che la stessa madre sostiene che nonostante Cayden conosca un po’ il linguaggio dei segni, quando i due devono comunicare tra loro, basta che si guardino negli occhi.

 

Connor ama lo sport ed è anche molto portato: ogni volta che partecipa ad una competizione o anche solo un allenamento, sa però che il fratellino sarà  a bordo pista, seduto su una sedia a rotelle, solo spettatore.
àˆ nel 2011, all’età  di 9 anni, che Connor ha l’idea di partecipare al Triathlon giovanile, che si tiene a Nashville in Tennessee.

I due fratelli, con l’aiuto dei genitori, si presentano come “The Long Team“ e grazie all’utilizzo di uno speciale passeggino che può essere connesso anche alla bicicletta, Connor e Cayden partecipano alla gara insieme. Non vincono ma sono tutti e due molto felici: Cayden trae dalla condivisione dell’esperienza, un grande beneficio in termini di stimoli positivi e benefici. Connor ha potuto godere della presenza del fratello che ama così tanto, mentre fa ciò che più lo diverte al mondo: lo sport.
Connor in un intervista molto toccante, dice che “La gente non si rende conto che chi ha bisogni particolari ed è bloccato su una sedia a rotelle, non ha la possibilità  di muoversi e fare molto”, che sembra tanto un’affermazione scontata ma in realtà  non lo è per niente.
Connor commenta anche che “La cosa che più lo ha emozionato e reso orgoglioso è stato portare a termine l’impresa insieme al fratello, non vincere” e che “Il sorriso di Cayden significa che si sta divertendo”.
In realtà  dal 2011 ad oggi, Connor e Cayden hanno gareggiato più volte in competizioni simili, arrivando persino a partecipare all’Iron Kids Triathlon, che prevede corsa, bicicletta e nuoto. Connor ha tirato e spinto il fratello senza mai mollare.

Credo che anche se il video è in inglese, chiunque possa percepire il profondo legame e il meraviglioso messaggio che questi due fratellini trasmettono con la loro impresa.

 


Fonte: http://www.huffingtonpost.com/2012/07/25/brothers-inspire_n_1703034.html

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

(sponsored)
Caricamento

About Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

4 commenti

  1. Da brividi!!! *_*
    non ci sono parole per spiegare l’emozione che si prova nel guardare il video e tantomeno per descrivere questo piccolo UOMO!

    Dovremmo tanto imparare da lui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.