Home » Notizie e Lavoro » Notizie » Parco giochi vietato ad adulti non accompagnati

Parco giochi vietato ad adulti non accompagnati

Suona strano, lo so…eppure è successo a Bergamo nel parco giochi di Malpensata. Un giovane lavoratore, in pausa pranzo, è stato fatto allontanare da una panchina del parco giochi perché era solo, senza bambini, intento a leggere un libro.
Secondo l’Assessore per la Sicurezza del Comune, nei parchi giochi della zona la presenza degli adulti è permessa solo se questi sono in presenza di minori di cui hanno la tutela.
Il senso di questa regola è quella di difendere gli stessi bambini da possibili, pericolosi pedofili.

Lodevole pensata”, se non fosse per il fatto che viola ogni articolo e comma che regola la mobilità  dei cittadini Italiani: nella Costituzione infatti, si ritrovano questi diritti all’articolo 2, al 3, al 25 ultimo comma, ma soprattutto al 13 e al 16. Quest’ultimo, in particolare, recita: “Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità  e sicurezza. Nessuna restrizione può essere determinata per ragioni politiche. Ogni cittadino è libero di uscire dal territorio della Repubblica e di rientrarvi, salvo gli obblighi di legge”.

In mancanza di altre indicazioni istituzionalizzate, la presa di posizione dell’eccessivamente zelante (e forse un po’ paranoico) Assessore alla Sicurezza del Comune, pare forse un po’ fuori posto.

 

Cosa ne pensi?

 

Fonte: http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/674924/

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

(sponsored)
Caricamento

About Enrica Costa

Buona ascoltatrice, buona chiacchiera, buona forchetta...la cosa su cui ha qualcosa da dire è come fare la mamma italica in giro per il globo, mettendo a confronto la mentalità  italiana con quella di mamme provenienti da ogni parte del mondo: le mamme sono mamme a qualsiasi latitudine, cambiano solo le tecniche con cui affrontano le stesse problematiche. Il suo compito sarà  quello di presentarvi queste diverse strategie. Continua a leggere

7 commenti

  1. ciao sono d’accordo cosa fa un adulto senza bimbi in un parco giochi? non mi piace per niente l’idea… visto i tempi che corrono… sicuramente sono prevenuta ma non mi fido.

    • Anche io comprendo il senso di disagio fi un genitore quando adulti sconosciuti, si avvicinano ai bambini… io stessa una volta ho sentito apprensione vedendo un uomo di mezz’età seduto su una panchina vicino al parchetto dove giocavano i miei figli: leggeva, ogni tanto guardava i bambini… poi se ne è andato. Cosa ho fatto? Nulla, se non tenere sempre sott’occhio i bambini. Il fatto è, Monica che secondo me è difficile mettere limiti del genere: ledi le libertà delle persone basandoti su sospetti infondati. Almeno, io lo vedrei come eccessivo questo gesto… anche se le precauzioni non sono mai abbastanza.

  2. beh…è eccessivo come provvedimento e lede la libertà …se l’uomo invitato ad andarsene facesse causa al comune secondo me la vincerebbe, perchè come regolamento comunale è anticostituzionale…

  3. o dio!! io sono paranoica!!!..e purtroppo in ogni maschio over 15 anni vedo un potenziale pedofilo( traume del passato)) pero cerco comunque di controlare questo mio terrore ..non sempre un sorriso nasconde un mostro..ci sono delle persone che davvero trovano adorabili i bambini senza minima malizia . a volte si tende di esagerare nel proteggeri i bambini.in tal modo da farli diventare paranoici a loro turno..si lo so il mondo di oggi ci riserva in prattica solo notizie di cronaca non confortevoli..ma diamo un minimo di fiduccia a sto mondo che non è per niente tutto mostruoso ..
    ragazzo secondo me vincerà  la causa …

    • Sante parole Larissa! Sono proprio d’accordo: vigilare ed essere attenti senza farsi prendere dal panico infondato e dal pregiudizio. Come dici tu potrebbe essere controproducente per i nostri figli.

  4. capisco i commenti delle mamme apprensive e paranoiche…. ed anche io mi ritrovo, purtroppo, a fare cattivi pensieri su ogni persona che si avvicina ai miei figli…. d’altro canto pero’ sono daccordo sul fatto che 1) se i genitori fossero… presenti e vigili, invece che essere immersi negli I Phone etc…. come spesso succede, molte cose non succederebbero 2) recentemente in un parco italiano i miei bambini hanno imparato da un signore anziano molte cose (gli ha raccontato la guerra, che cosa mangiava quando era piccolo etc….) legate alla memoria storica del nostro paese… e del mondo in generale…. se invece volgiamo proteggerli da tutto e tutti, mettiamoli sempre pure davanti alla tele ed ai videogames 3) i bimbi sono piccoli, ma capiscono molto piu’ di quello che noi pensiamo… Elisa ha quasi 8 anni e l’anno scorso ho dovuto spiegarle come sia importante che lei parli di tutto con mamma e papa’…. avevamo sospetti su una delle maestre…. 4) purtroppo se leggiamo le percentuali, i casi a maggior rischio di pedofilia sono con persone che i bimbi conoscono…. zii, amici di famiglia, a scuola, i genitori di altri amici dei bimbi e …. purtroppo, non possiamo tenere tutto sotto controllo….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.