Home » Educare » Da chi ha preso?!

Da chi ha preso?!

 

Me lo sono sentito dire io sin dal momento in cui ho cominciato a capirci qualcosa e me lo sento dire ancora con la gnoma al mio fianco.

Comincio? Vado.

«quando fai così sei tutta tuo padre»

«ridi allo stesso modo di zia Gina» mi ha detto una volta mia madre.

Chicacchioèziagina?! Se è l’antenata di mio nonno, quella ritratta nell’ovale color seppia con cipollone in testa, neo modello tartufon nell’angolo sinistro della bocca compreso di pelo oblungo e sorriso che per favore qualcuno me ne scampi e liberi, sono spac-cia-ta!

«Hai il caratterino della tua bisnonna» chi, quella che dava il bacio della buonanotte alla figlia, cioè mia nonna,  mentre lei dormiva per non mostrare alla sua bambina esternazioni affettive oltremodo esagerate? No dai, ditemi anche che discendo da un gerarca nazista”

Per Camilla non è che le cose stiano andando diversamente.

«ambiziosa come la mamma»

«capricciosa come la mamma»

«maestrina dalla penna rossa come la mamma»

«buona come il papà »

«generosa come il papà »

«ironica come”il”papà »

Uhm, sto notando una certa discrepanza nell’attribuzione dei pregi/papà  e difetti/mamma della gnoma, mumble, mumble”

Quanto pensi sia attendibile la certezza di collegare il carattere di un genitore o di un parente stretto al figlio? Io me lo sono chiesta un sacco di volte quanto la nostra personalità  o meglio i nostri geni influiscano su quella dei nostri figli.

La psicologa Manuela Trinci afferma in un articolo sull’argomento pubblicato dal mensile “Io e il mio bambino (gennaio 2012) che noi genitori faremmo bene a pensarci due volte prima di etichettare i nostri bambini.

In pratica sostenere che tua figlia è “testona come sua nonna” implica che, a forza di sentirselo dire, lo diventi davvero. Testona. Non sua nonna.

A conti fatti ringrazio di cuore mia madre per avere citato una sola volta la mia somiglianza con zia Gina”

Potresti essere interessato anche ai seguenti articoli

(sponsored)
Caricamento

About Deborah Papisca

L'avvento dell'era dei blog e dei forum forgia la sua fortuna permettendole di realizzare il sogno di una vita: vedersi pubblicare un romanzo. 'Di materno avevo solo il latte' è uscito il 10 maggio 2011 e sembra avere valicato i confini delle sue aspettative oltre ad averla finalmente conclamata scrittrice ufficiale. Continua a leggere

7 commenti

  1. Ma magari me lo chiedessero!
    Io su tre figli tre sono riuscita a fotocopiare per tre volte il papà !
    A me dicono: “Eh si vede proprio che son figli del padre” … no, perchè se non gli assomigliavano c’era qualche dubbio? oppure “Tutti suo padre” che è sempre meglio che tutti l’idraulico… e per finire “Ma tu hai fatto solo l’incubatrice?” ma veramente qualcosina in più credo di averla fatta…

    • Cara Barbara,
      non dubitare, che i geni delle mamme se ancora non si sono fatti vivi nei primi anni di vita dei figli lo faranno in seguito. Uhm… non so se ciò che ho appena scritto ha il tono della minaccia o dell’incoraggiamento. O_o
      😉
      Deb

  2. Bell’argomento…ci sarebbe da scriverne!
    Io sono una mamma adottiva ed ho mio figlio con me da quando aveva poche settimane ed era in incubatrice, a pochi chilometri da casa mia. Lui è, fisicamente, il “negativo”mio e di mio marito: noi siamo bianchi, lui è nero…entrambi abbiamo gli occhi azzurri, lui neri…e i capelli dritti dritti, lui ricci ricci…Eppure mi viene naturale dirgli che fa questo e quello come suo padre, sua zia, suo nonno…ed il bello è che è vero!! Forse, semplicemente, certi atteggiamenti sono molto comuni….
    Qualche giorno fa, però, mia mamma ha sottolineato come in tante espressioni somigli a me quando ero piccola…e se non lo sa lei! In fondo c’è chi crede che i genitori abbiano la tendenza a proiettare sui loro filgi il “sè” bambino di una volta, ed è indubbio che i bimbi imparino tante cose (i gesti, i modi di dire, le abitudini) imitando i loro genitori…E’ giustissimo non etichettare i nostri figli, perchè la genetica ha certamente la sua importanza, ma l’esempio e la quotidianità  lo sono altrettanto. E forse anche di più.

  3. Anche Sara nata da da 40 giorni circa è la fotocopia del fratello, e dicono assomigli tutta al papa’ tranne il nasino che come quello della mamma. Quando incontriamo qualche amico che non era al corrente della nascita ci dice..” ma voi avete lo stampino per i figli?? ” . Guardando le foto di Alessandro del periodo corrispondente a quello di Sara sembrano davvero fotocopie !!

    • caro andrea, per la rassomiglianza fisica bè, di esempi ce ne sono tanti e piuttosto lampanti. Capirai io sono la copia sputata di mio padre! Ma qui si parla più che altro di rassomiglianze caratteriali e mi trovo molto d’accordo con ciò che dice Luciana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.